Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3b - Sanità animale > SEV e NEI - Riconoscimento comunitario di indennità

SEV e NEI - Riconoscimento comunitario di indennità

FONTE: Ministero della Salute

Setticemia Emorragica Virale (S.E.V.) e Necrosi Ematopoietica Infettiva (N.E.I.) - Riconoscimento comunitario di aziende di acquacoltura indenni

Capitolo 3b. Interventi per il miglioramento del sistema dei controlli

Per ciascuna delle malattie elencate per il capitolo 1, illustrare in modo schematico le attività svolte a livello nazionale al fine di migliorare l'efficacia del sistema, con particolare riferimento a:

A seguito di una fact finding mission nel settore dell’acquacoltura effettuata dal Food and veterinary Office dal 21 settembre al 2 ottobre 2015 sono state fornite linee guida nel 2016 per migliorare il funzionamento del settore sia per quanto attiene gli adempimenti degli allevatori che il sistema dei controlli operato dai veterinari ufficiali.

In particolare con tali linee guida si è cercato di affrontare alcune criticità che erano state evidenziate nel report prodotto dagli ispettori comunitari:

  1. mancato autorizzazione sanitaria di tutte le aziende di acquacoltura nonché incompleto censimento e registrazione dei laghetti di pesca sportiva
  2.  criticità nella registrazione dei dati di mortalità anomala in azienda
  3. Mancato coordinamento dei controlli da parte dei veterinari ufficiali della ASL (unità sanitaria locale)


Nei confronti di tali criticità è stato innanzitutto richiesto che le AA.SS.LL individuassero un unico referente per l’acquacoltura responsabile dei controlli nella produzione primaria (utilizzo di farmaci, mangimi , salute animale).

Le linee guida redatte hanno fornito indicazioni su:

  • procedure per il conferimento dell’autorizzazione sanitaria alle aziende di acquacoltura e in tale ambito vengono rammentati i:
  • compiti dell’allevatore ai fini dell’ottenimento dell’autorizzazione sanitaria
  • compiti del servizio veterinario della ASL


Vengono inoltre forniti anche i fax-simili della documentazione necessaria ed in particolare i registri indicando per ciascuna voce i criteri per la compilazione (ad esempio alla voce mortalità le tempistiche minime di registrazione)

E’ stata infine fornita una check list per facilitare l’esecuzione dei controlli nelle aziende di acquacoltura da parte dei veterinari ufficiali.

 


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2017


Condividi:

  • Facebook


Segui l'argomento negli altri capitoli