Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3b - Laboratori nazionali di riferimento > Campylobacter - IZS Abruzzo e Molise

Campylobacter - IZS Abruzzo e Molise

FONTE: Laboratori Nazionali di Riferimento (LNR)

Laboratorio Nazionale di Riferimento per Campylobacter
IZS Abruzzo e Molise

Nel 2016 sono stati organizzati i seguenti circuiti interlaboratorio:

  1. Circuito interlaboratorio  per la ricerca ed identificazione di Campylobacter spp in feci animali
  2. Circuito interlaboratorio per la ricerca di Campylobacter da carne di pollo

Tabella A

Ad aprile 2016 è stato avviato il sesto circuito interlaboratorio (codice 06-2016), per la ricerca di Campylobacter spp. da feci bovine. I campioni sono stati inviati in data 18/04/2016 ai laboratori IIZZSS partecipanti ed il circuito è stato chiuso in data 30 maggio 2016. Ogni laboratorio ha ricevuto un set costituito da 15 campioni. Al circuito hanno partecipato 16 laboratori. Dal confronto dei risultati attesi e quelli inviati dai laboratori, è risultato  che l’ 81% dei laboratori partecipanti (13/16) hanno individuato correttamente tutti i campioni, indicando la presenza/assenza di Campylobacter spp; un laboratorio ha individuato correttamente 14 campioni, ed un laboratorio 13 campioni. Tutti i laboratori hanno identificato correttamente i 5 campioni negativi. L’identificazione di specie (opzionale) è stata effettuata da 10 laboratori partecipanti e 8/10 (80%) hanno individuato correttamente le tre specie di Campylobacter utilizzate come inoculo infettante.

E’ stato inoltre effettuata una valutazione cumulata dei risultati ottenuti dai laboratori nel corso degli ultimi  anni  e la stima della % minima di risultati corretti, per meglio evidenziare le performance dei laboratori, che, come si evince dalla tabella riportata (Tabella 1), sono risultate complessivamente buone (14) o soddisfacenti (2).

Tabella 1
Tabella 1

Inoltre nel corso del tempo si è osservato un progressivo miglioramento dei laboratori sia nella capacità di isolamento del microrganismo che in quella di identificazione.

Tabella B

E’ stato effettuato il sesto circuito interlaboratorio per isolamento/ numerazione di Campylobacter termotolleranti in carne di pollo. Ciascun laboratorio partecipante, ha ricevuto un set costituito da 12 campioni, inviati tramite corriere in data 02/05/2016. Al circuito, identificato con codice 06/2016- Campylobacter alimenti, hanno partecipato 13 laboratori. I campioni sono stati contaminati con materiale  di riferimento del commercio rappresentato da liofili di C .jejuni 102ufc/g e C. coli 106ufc/g a titolo noto.

Dei 12 campioni inviati, solo otto sono stati utilizzati nei calcoli effettuati per valutare la performance dei laboratori partecipanti. Quattro campioni sono stati esclusi dalla valutazione in quanto i controlli di omogeneità e stabilità effettuati dal LNRC sul materiale a titolo noto utilizzato per la contaminazione del commercio non sono risultati soddisfacenti.

Dal confronto dei risultati attesi e quelli forniti risulta che tutti 12 laboratori partecipanti hanno individuato correttamente i campioni considerati (100%), indicando la presenza/assenza di Campylobacter spp.

Per la numerazione, al fine di valutare la prestazione globale del laboratorio nell'ambito della singola distribuzione, è stato calcolato un indice (SQZ) definito dalla somma dei quadrati dei valori di z-score del singolo laboratorio con i seguenti criteri di valutazione:

SQZlab ≤ SQZ (α = 0,0455; n) soddisfacente
SQZ (α = 0,0455; n) < SQZlab < SQZ (α = 0,0027; n) discutibileSQZlab ≥ SQZ (α = 0,0027; n) insoddisfacente

Mentre per verificare la presenza di errori sistematici nei risultati forniti dai laboratori, è stato calcolato l’indice SRZ basato sulla somma degli z-score con i seguenti criteri di valutazione:

|SRZ|≤ 2 soddisfacente
2<|SRZ|<3 discutibile
|SRZ| ≥ 3 insoddisfacente

E’ risultato che i 4 campioni con carica ≤ 10 ufc/g sono stati identificati in maniera corretta da tutti i laboratori (100%) . Per i 4 campioni a titolo alto contaminati con C.coli  identificati come 1,3,5,6,  i campioni 1,3,5 sono stati ottenuti risultati soddisfacenti da tutti i laboratori. Per il campione numero 6, tutti i laboratori hanno avuto risultati discutibili (ma accettabili).

Dalla valutazione degli errori sistematici, per 7 laboratori non si sono registrati errori sistematici,  per 4 laboratori una leggera sottostima (discutibile ma comunque accettabile) e per 1 laboratorio una leggera sovrastima (discutibile ma comunque accettabile)

Infine, dalla valutazione dei risultati cumulati sulle performance ottenuti dai laboratori per la ricerca di Campylobacter spp. da campioni di carne e dalla stima della % minima di risultati corretti negli ultimi 5 anni (vedi Tabella 2), risulta che tutti i laboratori hanno buone performance, che sono migliorate nel corso del tempo. Il valore basso del laboratorio 664 è chiaramente imputabile solo al basso numero di campioni essendo alla prima partecipazione.

Tabella 2
Tabella 2

 


Data di pubblicazione: 30 giugno 2017

Tag associati a questa pagina: Sicurezza alimentareZoonosi


Condividi:

  • Facebook