Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3b - Laboratori nazionali di riferimento > Molluschi Bivalvi - Contaminazioni virali - ISS

Molluschi Bivalvi - Contaminazioni virali - ISS

FONTE: Laboratori Nazionali di Riferimento (LNR)

LNR per il controllo delle Contaminazioni Virali dei Molluschi Bivalvi
Istituto Superiore di Sanità

RT05 – Ring Test per Norovirus ed Epatite A nei molluschi – 2016

tab1

Valutazione dell'attività svolta e dei risultati ottenuti:

Le prove interlaboratorio organizzate dall’LNR per il 2016 hanno visto la partecipazione di 13 sezioni di Istituti Zooprofilattici Sperimentali, con la presenza di almeno una sezione per ciascun I.Z.S.

Gli esiti analitici hanno evidenziato una accuratezza complessiva dei laboratori del 100% per l’analita HAV (esiti corretti per tutti i campioni distribuiti in tutti i laboratori partecipanti), confermando, per tale analita, i risultati ottenuti nel biennio precedente. Per quanto concerne le determinazioni relative al parametro Norovirus, l’accuratezza complessiva dei laboratori è stata rispettivamente del 97.2% per l’analita NoV GI e del 95.8% per NoV GII.  Nel dettaglio, le determinazioni del parametro Norovirus sono state eseguite da 12 partecipanti; di essi, 9 hanno ottenuto un esito conforme (100% di determinazioni corrette), 2 un esito discutibile (presenza di un risultato analitico difforme dall’atteso) e un laboratorio ha ottenuto risultati non conformi. Per tale laboratorio è stato operato un follow-up individuale, con discussione delle criticità evidenziate e ripetizione delle determinazioni su campioni specificamente predisposti allo scopo. Tale follow-up si è concluso con il ripristino della conformità dei risultati analitici.  Complessivamente non sono state evidenziate criticità di sistema per quanto concerne l’applicazione nei laboratori di controllo ufficiale delle metodiche armonizzate per la determinazione delle contaminazioni virali (ISO/TS 15216).  Tuttavia, l’assenza di materiali di riferimento certificati commerciali per l’esecuzione di tali metodiche costituisce un limite all’applicazione in modo diffuso delle stesse.  A tale proposito il LNR per il controllo delle contaminazioni virali dei molluschi bivalvi ha proseguito il proprio impegno per la produzione e la fornitura dei materiali di riferimento richiesti dalle norme ISO/TS 15216 a tutti i laboratori italiani operanti nel controllo ufficiale.

In aggiunta alle determinazioni previste nello schema standard dei proficiency distribuiti dal LNR, i campioni forniti nell’ambito del proficiency RT-05 del 2016 sono stati utilizzati per implementare nei laboratori le modifiche che saranno introdotte nelle norme ISO/TS 15216-1:2013 e ISO/TS 15216-2:2013 in occasione della loro prossima revisione. Tale attività aggiuntiva è stata condotta al fine di consentire ai laboratori partecipanti all’RT-05 la rapida adozione delle norme revisionate.

Nel biennio 2017-2018, una particolare attenzione sarà dedicata allo sviluppo e al miglioramento, all’interno del network dei laboratori di controllo, della capacità di operare determinazioni quantitative dei contaminanti virali (ISO 15216-1), in particolar modo in relazione alla presenza dell’analita Norovirus (GI e GII) nelle ostriche.


Data di pubblicazione: 30 giugno 2017

Tag associati a questa pagina: Pesci, molluschi e crostaceiSicurezza alimentare


Condividi:

  • Facebook