Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3a - Benessere animale > Benessere degli animali in allevamento

Benessere degli animali in allevamento

FONTE: Ministero della Salute

Benessere degli animali in allevamento - Controlli svolti

Capitolo 3a. Azioni correttive

“Galline ovaiole in gabbia” sono state riscontrate 15 non conformità per lo più relative agli edifici e ai locali di stabulazione, cui hanno fatto seguito 6 provvedimenti di tipo A (prescrizione da sanare entro 3 mesi), 7 di tipo B (prescrizione da sanare entro 6 mesi) e 2 di tipo C (sanzione immediata).

Galline ovaiole a terra” sono state riscontrate 5 non conformità cui hanno fatto seguito 3 provvedimenti di tipo A e 2 di tipo B. Le principali irregolarità sono state relative agli spazi disponibili e alle attrezzature automatiche e meccaniche.

Galline ovaiole all’aperto” è stata riscontrate 14 non conformità, cui hanno fatto seguito 13 provvedimenti di tipo A e 1 provvedimento di tipo C. Le irregolarità sono state relative alla tenuta dei registri, allo spazio disponibile e agli edifici e locali di stabulazione.

Vitelli: le non conformità riscontrate sono state 286, cui hanno fatto seguito 202 provvedimenti di tipo A, 67 di tipo B e 17 di tipo C. La tipologia delle irregolarità evidenziate sono state relative alla libertà di movimento, gli edifici e i locali di stabulazione, l’alimentazione e l’abbeveraggio.  

Suini: le non conformità riscontrate sono state 206, cui hanno fatto seguito 144 provvedimenti di tipo A, 35 di tipo B e 27 di tipo C. Le tipologia di irregolarità evidenziate sono state per lo più relative agli edifici e i locali di stabulazione, la tenuta dei registri, il materiale manipolabile e la pavimentazione.

Bovini: le non conformità riscontrate sono state 460, cui hanno fatto seguito 296 provvedimenti di tipo A, 92 di tipo B e 72 di tipo C. Le irregolarità più rilevanti sono relative al controllo degli animali (da parte dell’allevatore), agli edifici e locali di stabulazione, alla tenuta dei registri e alle procedure di allevamento.

Ovini: le non conformità riscontrate sono state 194 cui hanno fatto seguito 143 provvedimenti di tipo A, 49 di tipo B e 2 di tipo C. Le principali irregolarità sono state relative al personale, alla tenuta dei registri, agli edifici e locali di stabulazione, ai metodi di allevamento.

Caprini: la non conformità riscontrate sono state 62 cui hanno fatto seguito 45 provvedimenti di tipo A e 17 di tipo B. Le principali irregolarità sono state relative al personale, alla tenuta dei registri e ai locali di stabulazione e ai metodi di allevamento.

Polli da carne: le non conformità riscontrate sono state 20 cui hanno fatto seguito 18 provvedimenti di tipo A, 1 di tipo B e 1 di tipo C. Le principali irregolarità sono state relative alla tenuta dei registri e agli edifici e locali di stabulazione e ai metodi di allevamento.

Bufali: le non conformità riscontrate sono state 3 cui hanno fatto seguito 2 provvedimenti di tipo A e 1 di tipo B. Le principali irregolarità sono state relative agli edifici e locali di stabulazione.

Conigli: le non conformità riscontrate sono state 26 cui hanno fatto seguito 22 provvedimenti di tipo A e 4 di tipo B. Le principali irregolarità sono state relative alla tenuta dei registri e agli edifici e locali di stabulazione e ai metodi di allevamento.

Equini: le non conformità riscontrate sono state 37 cui hanno fatto seguito 35 provvedimenti di tipo A e 2 di tipo B. Le principali irregolarità sono state relative alla tenuta dei registri, alla libertà di movimento, agli edifici e locali di stabulazione e ai metodi di allevamento.

Ratiti: non sono state riscontrate non conformità.

Animali da pelliccia: dati non pervenuti.

Tacchini: è stata riscontrata solo 1 non conformità relativa agli edifici e locali di stabulazione cui ha fatto seguito un provvedimento di tipo A.


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2017


Condividi:

  • Facebook