Sei in: Home > 2. Risultati > Sanità animale > Allevamenti avicoli - Verifica delle norme di biosicurezza (Lombardia)

Allevamenti avicoli - Verifica delle norme di biosicurezza (Lombardia)

FONTE: Regione Lombardia

Verifica delle norme di biosicurezza negli allevamenti avicoli

Capitolo 2. Risultati

Nel 2016 sono stati riscontrati 27 allevamenti con mancato rispetto di almeno un requisito che rappresenta il 3% rispetto a quelle sottoposte a controllo (grafico 2). Il numero complessivo di non conformità riscontrate è stato pari a 89.

Grafico 2: confronto, per ciascuna ATS, tra aziende controllate e aziende non conformi nel 2016
Grafico2

Nel grafico 3sono rappresentate le diverse tipologie di non conformità (procedure), riscontrate nel 2016

Grafico 3
Grafico3

Legenda delle procedure:

0  = Requisiti strutturali - Pavimento in cemento o in materiale lavabile per facilitare le operazioni di pulizia e disinfezione
1  = Requisiti strutturali - Pareti e soffitti pulibili
2  = Requisiti strutturali - Attrezzature facilmente pulibili e disinfettabili
3  = Requisiti strutturali - Efficaci reti antipassero su tutte le aperture esclusi i capannoni dotati di parchetti esterni
4 = Requisiti strutturali - Adeguate chiusure
5 = Requisiti strutturali - Idonee barriere per evitare l’ingresso non controllato di automezzi (cancelli o sbarre mobili
6 = Requisiti strutturali - Idonei strumenti per la pulizia e disinfezione delle strutture di allevamento, delle attrezzature e degli automezzi in ingresso e uscita
7 = Requisiti strutturali - Ingressi dei capannoni con piazzole di carico e scarico dei materiali d’uso e degli animali dotate di un solido fondo ben mantenuto, lavabili e disinfettabili e di dimensioni minime pari all’apertura del capannone;
8 = Requisiti strutturali - Caricamento del mangime dall’esterno della recinzione
9 = Requisiti strutturali - Superficie larga un metro lungo tutta la lunghezza esterna del capannone dovrà essere mantenuta pulita
10 = Requisiti strutturali - Aree di stoccaggio dei materiali d’uso (lettiere vergini, mezzi meccanici ecc.) protette
11 = Requisiti strutturali - Presenza,all’entrata di una zona filtro dotata di spogliatoio, lavandini e detergenti.
12 = Requisiti strutturali - Presenza di calzature e tute specifiche per accesso persone
13 = Requisiti strutturali - Assenza di qualsiasi materiale nelle zone attigue ai capannoni
14 = Requisiti strutturali - Spazio per il deposito temporaneo dei rifiuti.
15 = Requisiti strutturali - Ogni ambiente di allevamento (svezzatori) deve essere delimitato da pareti e dotato di proprio accesso indipendente, anche nel caso confini su uno o più lati con altre unità produttive
16 = Allevamenti all’aperto - Adeguate recinzione
17 = Allevamenti all’aperto - Aree di alimentazione/abbeverata protette
18 = Norme di conduzione - Accesso, all’area circostante i capannoni, solo ad automezzi strettamente legati all’attività di allevamento e previa accurata disinfezione;
19 = Norme di conduzione - Esistenza programma aziendale di derattizzazione e di lotta agli insetti nocivi
20 = Norme di conduzione - Divieto al personale di detenere volatili propri
21 = Norme di conduzione - Presenza dei certificati di avvenuta disinfezione automezzi
22 = Norme di conduzione - Uova da consumo: Imballaggi e portauova : Monouso
23 = Norme di conduzione - Uova da consumo: Imballaggi e portauova : Materiale lavabile e disinfettabile
24 = Norme di conduzione - Presenza registro di carico / scarico animali
25 = Norme di conduzione - Informazioni relative alle movimentazioni corrette e puntuali
26 = Norme di conduzione - Presenza registro dei movimenti in ingresso e uscita personale, automezzi ed attrezzature
27 = Norme di conduzione - Informazioni relative alle movimentazioni corrette e puntuali
28 = Norme di conduzione - Presenza mod. 4 ingresso/uscita animali
29 = Pulizia e disinfezione allevamento – Autocertificazione relativa all’avvenuta pulizia e disinfezione allevamento prima dell’inizio di un nuovo ciclo
30 = Pulizia e disinfezione allevamento - Rispetto vuoto biologico
31 = Pulizia e disinfezione allevamento - Rispetto vuoto sanitario
32 = Animali morti - Carico degli animali morti al di fuori dell’area di allevamento
33 = Animali morti - Capienza celle di stoccaggio animali: utile fino a fine ciclo I
34 = Animali morti - Capienza celle di stoccaggio animali: necessità ritiro animali morti durante il ciclo
35 = Animali morti - Smaltimento effettuato da ditte autorizzate
36 = Animali morti - Presenza certificato / documento ritiro animali morti
37 = Lettiere - Lettiera/pollina stoccata in azienda
38 = Lettiere - Smaltimento effettuato da ditte autorizzarte
39 = Controllo effettuato ai sensi del Piano Nazionale Salmonellosi

Nella tabella 2 sono riportati i dati relativi alle aziende non conformi e le non conformità riscontrate a seguito della attività svolta dal 2011 al 2016 

Tabella 2
Tabella 2

Nei casi di non conformità sono stati adottati dai rispettivi Dipartimenti di  Prevenzione Veterinari i provvedimenti pertinenti consistiti in: imposizione delle procedure e delle azioni necessarie per assicurare il rispetto dei requisiti disattesi, oppure  irrogazione di sanzioni amministrative, nei casi di inosservanza alle specifiche disposizioni di polizia veterinaria.

 


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2017


Condividi:

  • Facebook