Sei in: Home > 2. Risultati > Importazioni e scambi > Animali vivi, sperma, embrioni e ovuli - Controlli veterinari a seguito di scambi intracomunitari

Animali vivi, sperma, embrioni e ovuli - Controlli veterinari a seguito di scambi intracomunitari

FONTE: Ministero della Salute

Controlli veterinari su animali vivi, sperma, embrioni e ovuli spediti in Italia da altri Paesi dell'UE

Capitolo 2. Risultati

La tabella 3 riporta, per ciascuna categoria merceologica, il dettaglio delle partite per le quali gli UVAC hanno disposto controlli nel luogo di prima destinazione degli animali per il tramite delle ASL. In particolare, nella colonna 3 sono riportate le partite sottoposte a controllo complessivamente 2.332 corrispondente al  3,5% delle partire prenotificate;  tale dato è in linea alla frequenza di controllo rilevata l’anno scorso, 3,4%.

Nella colonna 4 sono anche indicate le partite (46) per le quali si è arrivati alla regolarizzazione dei certificati senza dover procedere al respingimento o alla distruzione delle partite stesse (26 nel 2015), mentre nella colonna 5 sono riportati i respingimenti in numero di 3 corrispondenti allo 0,12% delle partite sottoposte a controllo documentale e fisico (nel 2015, 0,24%).

Si evidenzia che ai sensi della normativa dell’Unione europea in materia di scambi intra UE i controlli a destino devono essere disposti a sondaggio e in modo non discriminatorio. Questo perché tale normativa assegna in primis allo Stato membro che spedisce la responsabilità della conformità delle partite.


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2017


Condividi:

  • Facebook