Sei in: Home > 2. Risultati > Benessere animale > Benessere degli animali durante la macellazione

Benessere degli animali durante la macellazione

FONTE: Ministero della Salute

Benessere durante la macellazione - Controlli svolti

Capitolo 2. Risultati

Dall’analisi dei dati inviati dalle Regioni e Province Autonome nell’anno 2016 si rappresenta quanto segue.

Sono sensibilmente diminuite le non conformità, ciò sta a significare che l’operatore pone particolare attenzione alla gestione di tutte le fasi finalizzata alla protezione degli animali durante la macellazione. L’obbligatorietà di un percorso formativo degli operatori del settore alimentare, stabilita dal Regolamento, ha indubbiamente comportato un accrescimento delle loro conoscenze in tema di benessere animale. In particolare, è migliorata la programmazione delle macellazione e relativa gestione e la formazione del personale addetto attraverso anche l’utilizzo del manuale delle buone pratiche.

In totale:

  • Sono stati controllati 1431 impianti di macellazione di ungulati ai sensi del Regolamento CE 1099/2009 e 148 sono risultati non conformi a cui hanno seguito 266 prescrizioni e 10 sanzioni.
    Le non conformità hanno interessato:
    • programma e gestione del benessere animale alla macellazione
    • programma e gestione della manutenzione degli strumenti per l’immobilizzazione   e lo stordimento degli animali
    • strutture e attrezzature
  • Tuttavia si sottolinea che rispetto all’anno precedente le non conformità hanno subito una sensibile diminuzione, soprattutto per quanto riguarda la formazione del personale e le strutture e attrezzature.
  • Sono stati controllati 38 impianti di macellazione di selvaggina allevata, ai sensi del Regolamento CE 1099/2009 e 4 impianti sono risultati non conformi alla normativa con 9irregolarità, cui hanno seguito 8prescrizioni che hanno riguardato in modo particolare:
    • gestione del benessere alla macellazione
    • i requisiti delle strutture e delle attrezzature
  • Sono stati controllati 173 impianti di macellazione di avicunicoli (stabilimenti riconosciuti Reg. 853/2004) e di questi 14 sono risultati non conformi alla normativa con 34 irregolarità, cui hanno seguito 30 prescrizioni che hanno riguardato soprattutto:
    • la gestione degli animali durante la macellazione
    • i requisiti delle strutture e delle attrezzature immobilizzazione e
    • stordimento degli animali.
  • Sono stati controllati 114 impianti di macellazione di avicunicoli (impianti registrati Reg. 852/2004) e di questi 2 sono risultati non conformi alla normativa con 4irregolarità, cui hanno seguito 3 prescrizioni che hanno riguardato soprattutto:
    • i requisiti delle strutture e delle attrezzature immobilizzazione e stordimento degli animali.
  • Sono stati controllati 22 allevamenti di animali da pelliccia e solamente 1 impianto è risultato non conforme alla normativa con 1 irregolarità, cui ha seguito 1 prescrizione relativa al programma di benessere animale alla macellazione.

Il modulo rendicontativo dei controlli effettuati è disponibile in allegato.


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2017


Condividi:

  • Facebook