Sei in: Home > 1. Attività svolta > Sanità animale > Allevamenti avicoli - Verifica delle norme di biosicurezza (Lombardia)

Allevamenti avicoli - Verifica delle norme di biosicurezza (Lombardia)

FONTE: Regione Lombardia

Verifica delle norme di biosicurezza negli allevamenti avicoli

Capitolo 1. Attività svolta

L’attività prevedeva il controllo, ai sensi del DDUO 3009/2011, di:

  • tutti gli svezzatori/commercianti, tutti gli allevamenti avicoli intensivi presenti nella ex area di vaccinazione e tutti gli allevamenti di tacchini e lunga vita (ovaiole e riproduttori) presenti nel restante territorio regionale con frequenza annuale.
  • gli allevamenti di svezzamento che effettuano commercio extra regionale e/o che partecipano a fiere/mostre/mercati due volte all’ anno.
  • gli allevamenti che i Dipartimenti di Prevenzione Veterinari reputano a rischio in base al contesto zootecnico.

Al fine di registrare l’attività svolta e disporre di una specifica reportistica, sono state rese disponibili nei sistemi informativi regionali apposite funzionalità.

Sono state condotte attività di supervisione e coordinamento con i SSVV in particolare in occasione delle richieste di autorizzazione degli ampliamenti degli allevamenti avicoli. 

Nel corso del 2016, sono stati controllati 888 (grafico 1) allevamenti.

Grafico 1: allevamenti avicoli sottoposti nel 2016 a controlli per verifica norme di biosicurezza
Grafico 1

Nella tabella 1 sono riportati gli allevamenti avicoli controllati per la verifica delle norme di biosicurezza dal 2011 al 2016

Tabella 1
Tabella 1


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2017

Tag associati a questa pagina: Malattie degli animaliPollame


Condividi:

  • Facebook