Sei in: Home > 1. Attività svolta > Alimenti > Aflatossine nel latte e nei prodotti a base di latte - Piano straordinario di controllo del rischio - Attività ad hoc (Lombardia)

Aflatossine nel latte e nei prodotti a base di latte - Piano straordinario di controllo del rischio - Attività ad hoc (Lombardia)

FONTE: Regione Lombardia

Piano straordinario di controllo del rischio aflatossine nel latte e nei prodotti a base di latte - Attività ad hoc (Lombardia)

Capitolo 1. Attività svolta

In esito al perdurare della situazione di “allarme” per la presenza di aflatossina nel latte prodotto in Regione Lombardia già evidenziata nell’ultimo trimestre 2015, con Circolare 1 del gennaio 2016 sono state ribadite le procedure necessarie al controllo della contaminazione e stabilito un campione statisticamente rappresentativo di campioni di latte crudo da effettuare nelle aziende di produzione con lo scopo di valutare la prevalenza della contaminazione sul territorio e acquisire gli elementi necessari per motivare al Ministero della Salute l’attivazione di un piano straordinario.

In collaborazione con il Comando Carabinieri Nas, sono stati, inoltre, acquisiti gli esiti delle analisi effettuate in autocontrollo dagli allevatori.
L’esame della documentazione ha permesso di rilevare dei comportamenti non corretti nella gestione degli esiti analitici refertati non conformi con il conseguente rischio di immissione in commercio di alimenti prodotti con latte contaminato da aflatossina M1 sopra i limiti stabiliti dal Reg (Ce) 1881/2006.

Al fine quindi di intervenire in modo uniforme e coordinato sul territorio, con Dgr 4984 del 30 marzo 2016 è stata formalizzato un Piano Straordinario con l’adozione delle specifiche linee guida predisposte dal Ministero della Salute (nota  prot 0000855-P del 16/01/2013).


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2017

Tag associati a questa pagina: Alimenti di origine animaleSicurezza alimentare


Condividi:

  • Facebook