Ministero della Salute

Relazione annuale al PNI 2015

Data di pubblicazione: 30 giugno 2016

Diossine, PCB e metalli pesanti - Monitoraggio in alimenti e mangimi (Valle d'Aosta)

FONTE: Regione Val D'Aosta

Monitoraggio dei livelli di contaminazione da PCB, diossine e metalli pesanti in alimenti e mangimi

Capitolo 1. Attività svolta

Obiettivi: A seguito del provvedimento dirigenziale n. 3008 del 06/08/2014 ”Aggiornamento del piano regionale integrato dei controlli (PRIC) sulla sicurezza alimentare anno 2014”, è iniziata una campagna di monitoraggio su alimenti di origine animale e vegetale prodotti in aree circostanti lo stabilimento CAS di Aosta potenzialmente soggette a ricadute di metalli pesanti e PCDD/F - PCB emesse dallo stabilimento medesimo, come individuate dai modelli di diffusione atmosferica elaborati da ARPA, e prodotti in aree non soggette a tale sorgente di impatto.

Lo scopo del monitoraggio è acquisire una base conoscitiva per valutare la trasmissione ambientale alla catena alimentare di metalli pesanti e PCDD/F - PCB utile a prevenire la diffusione di alimenti contaminati attraverso un controllo efficace delle produzioni alimentari di origine animale e vegetale, nonché adottando livelli di azione regionali in base alla contaminazione di fondo. Tale attività è proseguita anche nel 2015 con la seguente modalità:

I metalli pesanti che sono stati oggetto di analisi da parte di ARPA sono: Ni, Cr, Pb, Cd, Zn, Cu, Co, Mo.

Amministrazioni coinvolte e rispettivi ruoli;

La S.C. Igiene degli allevamenti si occupa di analizzare l'anagrafica degli OSA, programmare campionamenti, eseguire i campioni, valutare gli esiti, monitorare e proporre modifiche del piano;  programma gli interventi, grazie all’anagrafica degli OSA in possesso, aggiornata al 01 gennaio dell’anno in corso; il veterinario esegue i campionamenti nelle aziende che si trovano in zone sensibili (prossimità a fabbriche siderurgiche) o le cui galline razzolano a terra, le uova che vengono conferiti all’IZS PLV. Le ricerche sono svolte a carattere conoscitivo, pertanto i campionamenti sono in 2 aliquote e la prova analitica non è accreditata.

Rendicontazione attività svolta:
Tabella 1

L’attività effettuata dalla S.C. Igiene alimenti di origine animale:
Tabella 2

Per quanto riguarda la ricerca dei PCB/ Diossine non vi sono state non conformità, invece per quanto riguarda i metalli pesanti vi sono stati risultati diversi da quelli attesi: nella zona che l'ARPA aveva individuato come confronto vi sono valori da approfondire e valutare, per questo è stato istituito un apposito tavolo di lavoro con ARPA, IZS PLV, Regione. Inoltre alcuni esiti hanno un range di tolleranza troppo elevato rispetto ai valori limiti.

Nei confronti dell’operatore non sono state intraprese azioni, in quanto la ricerca aveva carattere conoscitivo, con l’utilizzo di prove non accreditate.



Tag associati a questa pagina: Alimenti di origine animaleMangimiSicurezza alimentare