Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3b - Laboratori nazionali di riferimento > Alimenti - Laboratorio Nazionale di Riferimento per i metalli pesanti negli alimenti

Alimenti - Laboratorio Nazionale di Riferimento per i metalli pesanti negli alimenti

FONTE: Laboratori Nazionali di Riferimento (LNR)

Laboratorio Nazionale di Riferimento per i metalli pesanti negli alimenti
Laboratorio Nazionale di Riferimento per gli elementi chimici negli alimenti di origine animale

Istituto Superiore di Sanità

L’ambito di competenza dei due LNR presenta molti punti in comune, trattando degli stessi elementi chimici e differenziandosi solo per la tipologia di matrici alimentari di competenza (alimenti di origine animale; alimenti di altra origine e pesci non di allevamento).

Molti laboratori utilizzano per la determinazione degli elementi chimici metodi analitici trasversali adatti a tutte le matrici. Pertanto l’attività e la valutazione complessiva riguarda entrambi gli ambiti di competenza dei due LNR.


Prove Interlaboratorio svolte nel corso del 2015

Titolo della prova interlaboratorio: Prova valutativa 2015 numero 1.

Matrici su cui viene eseguita la prova: cioccolato.

Analiti ricercati: arsenico inorganico; arsenico totale; cadmio; mercurio; piombo.

Luogo di svolgimento: territorio nazionale. Per lo svolgimento della prova è stato sviluppato un applicativo informatico che consente la registrazione on-line dei partecipanti per la trasmissione dei risultati e l’invio dei rapporti conclusivi sulle prove.

Laboratori partecipanti: 15 laboratori di cui 8 Istituti Zooprofilattici Sperimentali,  5 Agenzie Regionali o Provinciali per la Protezione Ambientale e 2 Aziende Sanitarie Locali.

Follow-up:

Giudizio: La prova valutativa aveva come obiettivo principale quello di valutare le prestazioni dei laboratori nella valutazione della conformità per il cadmio nel cioccolato, in seguito all’introduzione di tenori massimi per questo metallo (Reg. (UE) 420/2011). Tutti i partecipanti hanno superato la prova con esito positivo.

Per quanto riguarda gli altri elementi, per i quali non sono stati stabiliti tenori massimi nella matrice “cioccolato”, l’obiettivo della prova era quello di effettuare un’indagine conoscitiva sulla capacità analitica dei laboratori con particolare riguardo ai livelli molto bassi, nell’ambito della discussione in corso sulla revisione del Reg. (CE) 333/2007 che dovrebbe introdurre criteri più restrittivi per i limiti di rivelazione da soddisfare. Almeno la metà dei partecipanti ha dimostrato capacità analitiche adeguate ai possibili nuovi criteri.

Documentazione: Il rapporto conclusivo sulla prova è stato reso disponibile ai partecipanti sul sito web, nell’area riservata.

Azioni correttive intraprese: I risultati della prova sono stati discussi con i partecipanti nel corso del V Workshop dei LNR per i metalli pesanti negli alimenti e nei mangimi e per gli additivi nei mangimi - Roma, Istituto Superiore di Sanità, 19-20 novembre 2015.


Valutazione complessiva dell’attività svolta dal LNR e dei risultati ottenuti:

L’attività svolta dal LNR ha raggiunto gli obiettivi indicati dal Reg. 882/2004, art. 33 relativamente a:

  1. collaborazione con i Laboratori Europei di Riferimento (EU-RL) nel proprio ambito di competenza, attraverso:

    Partecipazione (attiva e passiva) ai Workshop organizzati dagli EURL:

    • Commissione Europea, Brussels (BE), 28 e 29 settembre 2015. Annual Workshop dell'EU-RL for Heavy Metals in Feed and Food (EU-RL HM).
    • Istituto Superiore di Sanità, Roma, 5 e 6 ottobre 2015. Annual Workshop dell'EU-RL for Chemical Elements in Food of Animal Origin (EU-RL CEFAO).
    • Istituto Superiore di Sanità, Roma, 5 e 6 ottobre 2015. Annual Workshop dell'EU-RL for Chemical Elements in Food of Animal Origin (EU-RL CEFAO). Relazione su invito, dal titolo " How to choose the "right" PT? A new Eurachem leaflet”.

    Partecipazione diretta a prove interlaboratorio organizzate dagli EU-RL:

    OrganizzatoreCircuitoAnnoMatriceAnalitiEsito
    EU-RL CEFAO23th PT2015Pesce liofilizzatoCadmio, mercurio e piomboPositivo
    EU-RL CEFAO22th PT2015Alimento in polvere per l’infanziaCadmio e piomboPositivo
    EU-RL HM202015CioccolatoCadmio, mercurio e piomboPositivo

  2. coordinamento ed indirizzo delle attività dei laboratori incaricati del controllo ufficiale, attraverso:

    Distribuzione e/o sviluppo di procedimenti analitici:

    • Il metodo UNI CEN/TS 16731:2014 “Prodotti alimentari. Determinazione dei composti dell’arsenico reagenti all’idruro nel riso mediante spettrometria ad assorbimento atomico (AAS-idruro) in seguito ad estrazione acida” è stato illustrato ai laboratori incaricati del controllo ufficiale durante il Workshop 2015 (vedi nel seguito) dal dott. Augusto Alberto Pastorelli e dalla dott.ssa Sepe nel corso della relazione “Regolamento 1006/2015/UE: approfondimenti in merito al controllo dei tenori massimi di arsenico inorganico”. E’ in corso l’accreditamento del metodo da parte dell’LNR.
    • Elaborazione di una nota tecnica “Metodo determinazione Cd, Pb in murici – preparazione aliquota corrispondente al Reg (CE) 1881/2006”, inviata ai laboratori per email in data 30.06.2015.
    • Eventi formativi, incontri e workshop:
    • Incontro “Validation of analytical methods: the revised Eurachem guide”, Roma, Istituto Superiore di Sanità, 21 gennaio 2015. Destinatari: personale degli enti pubblici che opera nell’ambito del controllo ufficiale degli alimenti e dei mangimi.
    • Organizzazione di evento formativo “Piano nazionale riguardante il controllo ufficiale degli additivi alimentari tal quali e nei prodotti alimentari- Trasmissione dei risultati del controllo con il flusso NSIS”            18-19 Giugno 2015. (Relazione: Aspetti metodologici relativi al controllo dei metalli negli additivi alimentari: stato dell’arte e problematiche analitiche).
    • V Workshop dei LNR per i metalli pesanti negli alimenti e nei mangimi e per gli additivi nei mangimi - Roma, Istituto Superiore di Sanità, 19-20 novembre 2015. Destinatari: personale degli enti pubblici che opera nell’ambito del controllo ufficiale degli alimenti e dei mangimi.

    Trasferimento di informazioni ai laboratori incaricati del controllo ufficiale via e-mail:

    • Comunicazione via e-mail in data 23/07/2015: “Modifica al Regolamento (CE) n. 1881/2006 che definisce i tenori massimi di alcuni contaminanti nei prodotti alimentari”.
    • Indagine sulle prestazioni dei metodi di analisi dei metalli pesanti negli additivi alimentari  mediante “Questionari sui metodi analitici inerenti le attività di determinazione dei metalli pesanti del Piano Nazionale Additivi Alimentari” agli enti pubblici che operano nell’ambito del controllo ufficiale. Inviata per email il 04.08.2015 ai Laboratori
    • Trasferimento di informazioni ai laboratori incaricati del controllo ufficiale mediante pubblicazione sul sito web www.iss.it/meta:
    • Modifica al Regolamento (CE) n. 1881/2006 che definisce i tenori massimi di alcuni contaminanti nei prodotti alimentari. Data di pubblicazione: 30.06.2015
    • Convegno Arsenico nelle catene alimentari – Istituto superiore di sanità, Roma, 4-5 giugno 2015. Data di pubblicazione: 17.03.2015
    • EFSA - valutazione del rischio per la salute umana relativamente alla presenza di nichel negli alimenti e nell'acqua potabile, 2015. Data di pubblicazione: 09.02.2015
    • EFSA - valutazione del beneficio del consumo di pesce e/o frutti di mare rispetto al rischio di esposizione a metilmercurio. Data di pubblicazione: 09.02.2015
    • Validation of analytical methods: the revised Eurachem guide - Rome, 21 january 2015. Data di pubblicazione: 02.01.2015
  3. organizzazione di test comparativi mirati ad individuare criticità nel sistema
  4. trasmissione delle informazioni fornite dagli EURL all’Autorità Competente e ai laboratori,attraverso specifiche relazioni al V Workshop dei Laboratori Nazionali di Riferimento per Metalli Pesanti negli Alimenti e nei Mangimi e per gli Additivi nei Mangimi – Roma 19-20 Ottobre 2015.
  5. assistenza scientifica e tecnica all’Autorità Competente, attraverso:
    • Formulazione di pareri, in merito ai seguenti argomenti:
    • Tenore massimo di alcuni metalli in molluschi gasteropodi
    • Valutazione esiti analisi su prodotti ittici
    • Utilizzo di un prodotto a base di fosfati e zinco per la passivazione di reti di distribuzione di acque potabili
    • Proposte di revisione dei tenori massimi di mercurio negli alimenti
    • Presenza di mercurio nei pesci e negli altri prodotti ittici - valutazioni sui consumi
    • Mercurio negli alimenti vegetali
    • Tenore di cadmio in campione di farina di soia

    Partecipazione a gruppi di lavoro:

    • Gruppo di lavoro “Linea guida  Campionamento Gasteropodi per determinazione di Cadmio e Piombo”.

Criticità del sistema:

la principale criticità è stata individuata nello scarso numero di laboratori (due) in grado di determinare l’arsenico inorganico nel corso della prova valutativa 2005 numero 1, di cui uno solo con esito positivo. Questa criticità è stata confermata con un’indagine specifica sulla disponibilità di metodi analitici per la determinazione dell’arsenico inorganico nel riso (Reg. (UE) 2015/1006) e in altre matrici alimentari (Raccomandazione (UE) 2015/1381). L’attività del LNR, indirizzata a promuovere e trasferire indicazioni metodologiche atte a risolvere tale criticità, ha già stimolato i laboratori ad avviare gli opportuni percorsi di verifica / validazione dei metodi.

Miglioramenti auspicabili:

  • aumento del numero di laboratori in grado di determinare l’arsenico inorganico nel riso con documentato esito positivo e accreditamento dei relativi metodi.
  • aumento del numero di laboratori in grado di determinare l’arsenico inorganico in altre matrici alimentari con documentato esito positivo.
  • allineamento dei limiti di rivelazione dei metodi analitici ai nuovi requisiti di prestazione di cui si prevede l’inserimento nella revisione in corso del Reg. (CE) 333/2007 e loro verifica.


Data di pubblicazione: 30 giugno 2016

Tag associati a questa pagina: Alimenti di origine animaleAlimenti di origine non animaleSicurezza alimentare


Condividi:

  • Facebook