Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3a - Importazioni e scambi > Animali vivi, sperma, embrioni e ovuli - Controlli veterinari a seguito di scambi intracomunitari

Animali vivi, sperma, embrioni e ovuli - Controlli veterinari a seguito di scambi intracomunitari

FONTE: Ministero della Salute

Controlli veterinari su animali vivi, sperma, embrioni e ovuli spediti in Italia da altri Paesi dell'UE

Capitolo 3a. Azioni Correttive

La normativa nazionale prevede che se in seguito a un controllo risulti un rischio per la salute degli animali le successive 5 partite di merci della stessa tipologia e provenienza debbano subire un controllo sistematico. Tale misura restrittiva si esaurisce solo ad esito favorevole di 5 controlli consecutivi.

Il sistema delle registrazioni/convenzioni e di prenotifica obbligatorie rappresenta un importante strumento di controllo reso efficace soprattutto dal sistema sanzionatorio previsto dalla normativa nazionale (legge 24 aprile 1998, n. 128 recante disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alla Comunità Europea che all'articolo 56 prevede specifiche sanzioni amministrative).

Nel 2015 gli U.V.A.C. (tabella 4 seguente) hanno comminato 42 sanzioni per mancata registrazione/convenzione (nel 2014, 53) e 191 per mancata prenotifica o per altre violazioni (nel 2014, 183).

Tabella 4 – Sanzioni 2015
Tabella 4


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2016


Condividi:

  • Facebook