Sei in: Home > 1. Attività svolta > Alimenti > Contaminanti chimici ambientali e di processo negli alimenti (Liguria)

Contaminanti chimici ambientali e di processo negli alimenti (Liguria)

FONTE: Regione Liguria

Controllo dei contaminanti chimici ambientali e di processo in alimenti

Capitolo 1. Attività svolta

Per l’anno 2015 si è confermata l’attività di controllo, i criteri e le modalità di realizzazione dell’attività in oggetto, già  prevista dalla Regione Liguria negli anni precedenti.

In considerazione del particolare interesse dei prodotti della pesca in Liguria, si è ritenuto  opportuno effettuare anche uno specifico piano di controllo ufficiale su tali prodotti, in particolare  volto al campionamento per la verifica dei metalli pesanti.

Nel 2015 a fronte di 148 campioni minimi programmati totali sono stati effettuati n. 378 campionamenti su matrici di origine animale (carne prodotti a base di carne prodotti ittici freschi e affumicati, molluschi, crostacei, grassi fusi, uova e ovoprodotti, burro, formaggi, miele) e su vino, olio extravergine, di sansa e di frittura, e su ortaggi.

Le ricerche

Ricerche quali diossine e PCB diossina simile in matrici animali, anidride solforosa e alcool metilico nel vino, perossidi e composti polari nell’olio hanno avuto come laboratorio di riferimento l’ARPAL, mentre l’IZS Piemonte Liguria e Valle d’Aosta ha effettuato  le ricerche di IPA, metalli pesanti, istamina  su prodotti affumicati, carni e prodotti ittici, nitrati sulla rucola.

 


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2016

Tag associati a questa pagina: Alimenti di origine animaleAlimenti di origine non animaleSicurezza alimentare


Condividi:

  • Facebook