Gli alimenti senza glutine destinati ai celiaci non ricadranno nel campo di applicazione del Regolamento Food for specific group (FSG), perché l’indicazione “senza glutine” o “a contenuto di glutine molto basso” saranno disciplinate come informazioni da fornire con l’etichettatura su base volontaria ai sensi dell’articolo 36 del regolamento (UE) 1169/2011, il cosiddetto FIC (Food Information to Consumers).

Le attuali disposizioni del regolamento (CE) 41/2009, che definiscono le condizioni per l’impiego delle suddette indicazioni, sono state già trasferite attraverso il regolamento (UE) 828/2014 nel campo di applicazione del regolamento FIC, dopo averne appositamente modificato l’articolo 36 con il regolamento (UE) 1155/2013.

Ai sensi del regolamento (UE) 828/2014 la specificità della formulazione per i celiaci, non più riconducibile alla qualifica di “dietetico”, risulterà dal fatto che il prodotto, sostitutivo di alimenti caratterizzati dalla presenza di cereali gluteinati, riporterà l’indicazione “senza glutine” (o eventualmente quella “con contenuto di glutine molto basso”) seguita dalla dizione “specificamente formulato per persone intolleranti al glutine” o “specificamente formulato per celiaci”.

Consulta il registro nazionale



Data di pubblicazione: 10 aprile 2008, ultimo aggiornamento 4 aprile 2016

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area