Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Influenza

L'elevato grado di instabilità genetica dei virus influenzali porta alla continua emergenza di varianti antigeniche dotate di potere epidemico e/o pandemico, capaci di sfuggire parzialmente o completamente all'azione protettiva degli anticorpi prodotti verso i ceppi influenzali precedentemente circolanti.

Ciò comporta la necessità di procedere annualmente ad una revisione della composizione vaccinale, che è resa possibile solo grazie ad una costante azione di monitoraggio virologico dell'influenza.

L'isolamento e la caratterizzazione dei vaccini costituisce l'obiettivo principale del Programma Mondiale dell'OMS., che viene realizzato da una rete internazionale di Centri Nazionali di riferimento.

Nel nostro paese il Centro Nazionale di riferimento è il Dipartimento Malattie Infettive, Parassitarie ed Immunomediate (MIPI), reparto Malattie virali e vaccini inattivati dell'Istituto superiore di sanità.

Il 14 novembre 2016 riparte la sorveglianza delle sindromi influenzali InfluNet.

Sorveglianza virologica

Stagione virologica 2016-2017


 

Per approfondire consulta i rapporti sulla sorveglianza virologica InfluNet dalla stagione 2003-2004.


Data di pubblicazione: 17 dicembre 2007, ultimo aggiornamento 14 novembre 2016

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area