Le sostanze pericolose sono state disciplinate per la prima volta con la Direttiva del Consiglio n. 67/548/CEE, del 27 giugno 1967, concernente il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative relative alla classificazione, all'imballaggio e all'etichettatura delle sostanze pericolose.

La direttiva prevede la definizione dei requisiti di base per la classificazione e l'etichettatura delle sostanze pericolose integrati da nove allegati tecnici che riguardano:

  • Allegato I - Classificazione ed etichettatura delle singole sostanze pericolose
  • Allegato II - Simboli ed indicazioni di pericolo
  • Allegato III - Elenco delle frasi di rischio
  • Allegato IV - Elenco dei consigli di prudenza
  • Allegato V - Metodi per la determinazione delle proprietà fisico-chimiche e delle tossicologiche ed ecotossicologiche
  • Allegato VI - Criteri generali per la classificazione e l'etichettatura di sostanze e preparati pericolosi
  • Allegato VII - Set di base di studi per il dossier di notifica
  • Allegato VIII - Studi supplementari per il dossier di notifica
  • Allegato IX - Specifiche tecniche per chiusure di sicurezza per i bambini e avvertenze tattili per i non vedenti.

 

Nel corso degli ultimi decenni, sono state approvate diverse modifiche della direttiva 67/548/CEE (8 volte attraverso direttive del Consiglio) e adeguata al progresso tecnico (29 volte con direttive della Commissione). Gli Adeguamenti al Progresso Tecnico (ATP) aggiornano o consolidano uno o più allegati tecnici. Il consolidamento di un allegato tecnico significa che il testo riportato in quel documento è completo e pertanto va a sostituire tutte le versioni precedenti.

In particolare la VII modifica della direttiva 67/548/CEE (Direttiva n. 92/32/CEE) recepita in Italia con Decreto legislativo 3 febbraio 1997, n. 52 ha istituito un sistema di “notifica” delle cosiddette sostanze nuove (sostanze immesse sul mercato comunitario dopo il 18 settembre 1981) con l’introduzione dell’obbligo per le imprese di fornire all’autorità nazionale (unità di notifica presso l’Istituto Superiore di Sanità) una serie di informazioni chimico-fisiche, tossicologiche ed ecotossicologiche, compresa una proposta di classificazione prima dell’immissione della sostanza sul mercato comunitario. 

Le sostanze notificate possono essere consultate nell’elenco europeo ELINCS (European LIst of Notified Chemical Substances). 
Con l’entrata in vigore del Reach, la Direttiva 67/548/CEE non viene abrogata, ma soltanto modificata (Direttiva n. 121/2006/CE).


Data di pubblicazione: 31 ottobre 2007, ultimo aggiornamento 8 ottobre 2013

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area