Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Cani, gatti e...

Una delle cose fondamentali da garantire al proprio animale è impostare un programma di visite periodiche presso il medico veterinario di fiducia, per ricevere quante più informazioni e consigli possibili e per concordare il protocollo più adeguato relativamente alle vaccinazioni, ai trattamenti antiparassitari, ai controlli di routine.

Il medico veterinario fornirà, infatti, indicazione in merito all’alimentazione e al corretto esercizio fisico e proporrà eventuali indagini diagnostiche quando sospetta qualche problema di salute dell’animale.

Immagine di un cane con una dottoressa

I vaccini forniscono fondamentali benefici dimostrati e comportano rischi minimi; infatti, rappresentano lo strumento di prevenzione più efficace nei confronti di malattie gravi e a volte mortali. La scelta del protocollo vaccinale deve tenere in considerazione l’età, il rischio di esposizione alle malattie che dipende dallo stile di vita dell’animale ed eventuali condizioni patologiche sottostanti.

Il primo anno di vita prevede la somministrazione di vaccini cosiddetti “raccomandati” e di altri vaccini individuati dal veterinario in base all’ambiente e allo stile di vita dell’animale.


Un proprietario attento e affezionato deve anche operare una gestione responsabile della vita riproduttiva del proprio animale, per non incrementare il numero delle cucciolate indesiderate e di difficile collocazione.

Un’opzione da valutare con il proprio medico veterinario di fiducia è la sterilizzazione/castrazione che oltre a eliminare le problematiche legate alla gestione del calore delle femmine e a una possibile eccessiva impulsività dei maschi, elimina del tutto il rischio di gravidanze indesiderate.


Esistono numerosi parassiti esterni (ectoparassiti) e interni (endoparassiti) che possono minacciare la salute dei nostri animali e persino quella dell’uomo, ma che possono essere controllati con opportuni trattamenti. È fondamentale, pertanto, stabilire con il medico veterinario di fiducia un protocollo adeguato per ogni soggetto in relazione all’età, all’ambiente in cui vive e alle abitudini di vita.

In base alle esigenze del vostro animale, il medico veterinario saprà indicarvi il prodotto più sicuro ed efficace mentre il “fai da te” nella scelta di un antiparassitario può essere pericoloso o insufficientemente efficace.


Non tutti gli animali hanno le stesse esigenze, ma in generale tutti hanno bisogno di fare esercizio fisico e mentale. Infatti, la sedentarietà può rappresentare un grave problema per gli animali come lo è anche per l’uomo. Per questo, ad esempio, ai cani vanno garantite passeggiate quotidiane, gioco e contatti sociali sia con gli altri cani sia con gli esseri umani.

Per gli animali che non hanno accesso all’esterno è fondamentale garantire un arricchimento ambientale per stimolarli a fare movimento regolarmente.


Prevenzione e cura delle intossicazioni negli animali

Nel 2018 è stato pubblicato un manuale sulla prevenzione e cura delle intossicazioni negli animali, elaborato dal Centro antiveleni dell'Ospedale Niguarda di Milano in collaborazione con l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio e Toscana. L’obiettivo è quello di fornire al cittadino strumenti utili per conoscere e quindi evitare i pericoli per la salute degli animali da compagnia attraverso alcune indicazioni semplici, chiare e dirette anche su come gestire le possibili e pericolose intossicazioni.

Consulta: Come prevenire e curare le intossicazioni negli animali a quattro zampe


  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 10 febbraio 2021, ultimo aggiornamento 10 febbraio 2021

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area