Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Piani di rientro

Nell’anno 2019, si è svolta la seguente riunione di verifica:

  • 28 marzo 2019 avente ad oggetto: aggiornamento risultato d’esercizio 2017, risultato d’esercizio IV trimestre 2018, trasferimenti al Servizio sanitario regionale, tempi di pagamento e fatturazione elettronica, verifica annuale 2018 attuazione Piano di rientro e verifica adempimenti.

Per approfondire, consulta il documento con la sintesi "Lazio - Situazione verifiche 2019".

Situazione economico-finanziaria

I Tavoli di verifica del Piano di Rientro hanno rilevato che la Regione al IV trimestre 2018 presenta un disavanzo prima delle coperture di 42,470 mln di euro. Il Programma Operativo 2016-2018 prevedeva l’equilibrio di bilancio per l’anno 2018.  Dopo il conferimento delle coperture fiscali preordinate e vincolate alla copertura dei disavanzi del SSR come aggiornate a seguito delle valutazioni effettuate ai sensi del decreto legge n. 120/2013 (cfr. verbale 26 luglio 2018) e pari a complessivi a 91,091 mln di euro, residua un avanzo di 48,621 mln di euro. Inoltre, i Tavoli hanno rilevato che il risultato di gestione è fortemente condizionato dalla presenza di una rilevante gestione straordinaria con saldo positivo e dalla diminuzione delle poste accantonate per eventuali rischi su cui si chiede un’attenta valutazione da parte della struttura commissariale. Tavolo e Comitato restano, inoltre, in attesa di valutare le attività poste in essere dalla struttura commissariale al fine di provvedere alla risoluzione delle criticità rilevate sul fondo di dotazione degli enti del SSR e del consolidato regionale.

Erogazione dei LEA

Per quanto concerne l’erogazione dei LEA,il punteggio della Griglia LEA nel 2017 si attesta ad un punteggio di 180 (livello di sufficienza >160), con talune criticità ancora presenti e ascrivibili, in particolare, al settore dell’assistenza domiciliare e residenziale per anziani non autosufficienti.

Stato di attuazione del Programma operativo 2016-2018

Per quanto concerne lo stato di attuazione del Programma Operativo 2016-2018 (PO), i Tavoli hanno rilevato quanto segue:

  • Accreditamento: restano in attesa di aggiornamenti sul definitivo completamento del processo di riconduzione alla normativa vigente di tutte le strutture cd. “extra-ordinem”, e del provvedimento di istituzione dell’OTA al fine di garantirne il perfezionamento e il suo effettivo funzionamento;
  • Rapporti con gli erogatori privati accreditati: restano in attesa della completa definizione dell’attività programmatoria (budget e contratti) per l’anno 2019;
  • Prevenzione: apprezzano i miglioramenti registrati nell’adesione ai programmi organizzati sugli screening oncologici e i livelli di copertura vaccinale raggiunti anche superiori alle soglie del 95% (ad eccezione dell’antinfluenzale anziani);
  • Rete ospedaliera: restano in attesa del nuovo provvedimento programmatorio che dovrà adempiere a quanto prescritto dal Tavolo DM n. 70/2015;
  • Assistenza territoriale: restano in attesa di aggiornamenti sullo stato di implementazione di quanto programmato al fine di potenziare l’offerta e garantire un’adeguata risposta assistenziale ai bisogni non soddisfatti;
  • Rapporti con le Università: restano in attesa della completa definizione delle attività previste dal Protocollo d’intesa con l’Università La Sapienza e restano in attesa dell’atto aziendale dell’AOU Umberto I. Sugli atti relativi a Tor Vergata, restano in attesa di quanto richiesto;
  • Liste di attesa: sollecitano la risoluzione delle criticità e restano in attesa di aggiornamenti sull’implementazioni delle azioni previste, al fine di pervenire ad un efficace governo dei tempi e delle liste d’attesa;

 


Data di pubblicazione: 23 luglio 2019, ultimo aggiornamento 23 luglio 2019

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area