Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Piani di rientro

Nell’anno 2018 si sono svolte le seguenti riunioni di verifica:

  • 28 marzo 2018 avente ad oggetto: il risultato di gestione al IV trimestre 2017, la verifica annuale 2017 di attuazione del Piano di rientro e la verifica adempimenti;
  • 18 luglio 2018 avente ad oggetto: il risultato di gestione a consuntivo 2017, l’esame dello Stato Patrimoniale 2016, la verifica di attuazione del Piano di rientro e la verifica adempimenti;
  • 22 novembre 2018 avente ad oggetto: aggiornamento dei risultati di gestione a consuntivo 2016 e 2017 ed esame dello Stato Patrimoniale anno 2017; andamento II trimestre 2018; verifica dell’attuazione del Piano di rientro; la verifica adempimenti;
  • 17 dicembre 2018 avente ad oggetto le valutazioni della rete ospedaliera e dei piani di fabbisogno di personale ai sensi dell’art. 1, comma 541, lett. c), della legge n. 208/2015.

Di seguito si riportano i principali provvedimenti adottati dalla Regione e le risultanze emerse nelle riunioni di verifica tenutesi nell’anno 2018.

Situazione economico-finanziaria: i Tavoli hanno aggiornato il risultato di gestione consuntivo 2016 valutando la presenza di un avanzo di 30,782 mln di euro e hanno preso atto che la copertura fiscale di 51,755 mln di euro, non più funzionale all’equilibrio dell’anno 2016, è rientrata nella disponibilità del bilancio regionale. Hanno, altresì, aggiornato il risultato di gestione consuntivo 2017 valutando la presenza di un avanzo di 12,599 mln di euro e preso atto che la copertura fiscale di 51,755 mln di euro, non più funzionale all’equilibrio dell’anno 2017, è rientrata nella disponibilità del bilancio regionale.

Per quanto concerne l’erogazione dei LEA, il punteggio della Griglia LEA, nel 2017 (seppur provvisorio) si attesta a 147 (livello di sufficienza >160) con le criticità principali ascrivili al settore della prevenzione (con inadeguati livelli di adesione agli screening oncologici), dell’assistenza territoriale e della qualità e sicurezza dell’assistenza ospedaliera. Si evidenzia positivamente il risultato di alcuni indicatori rilevanti nella valutazione della qualità e dell’appropriatezza delle cure ospedaliere, elaborati sull’anno 2017, quali la riduzione della quota di parti cesarei primari e l’incremento dei pazienti con frattura del femore operati entro 2 giorni.

Il Ministero della salute, in sede di riunione, fa presente che su richiesta di alcune regioni, l’On.le Sig. Ministro ha consentito il rinvio della pubblicazione dei risultati della GRIGLIA LEA 2017 e autorizzato la riapertura eccezionale delle banche dati NSIS - anno 2017- fino al 30 novembre 2018.

Pertanto il punteggio della Griglia LEA sarà reso definitivo a completa chiusura delle predette banche dati.

Per quanto concerne lo stato di attuazione del Programma Operativo 2016-2018 i Tavoli:

  • con riferimento alla rete ospedaliera, sono rimasti in attesa dell’adozione, con specifico atto, del documento di programmazione regionale ex DM n. 70/2015, entro il 31.12.2018, che dovrà recepire le indicazioni evidenziate nel verbale della riunione del Tavolo ex DM n. 70/2015 del 17 dicembre 2018;
  • con riferimento al percorso nascita, il Comitato Percorso Nascita nazionale (CPNn) ha valutato le richieste, presentate dalla regione, in merito alla deroga per il mantenimento in attività di 7 punti nascita (PN) con volumi di attività inferiori ai 500 parti/anno. Tuttavia, alla luce della richiesta del Commissario di effettuare una nuova valutazione per i 3 PN che hanno ricevuto parere sfavorevole alla deroga, il Ministero della salute si è impegnato a richiedere al CPNn una nuova valutazione degli stessi. I Tavoli hanno rinnovato, altresì, la richiesta di ricevere aggiornamenti sullo stato di avanzamento della completa messa a regime di STEN e STAM nel rispetto della tempistica prevista dal PO 2016-2018 (31/12/2018).
  • per quanto riguarda la rete territoriale, segnalando il persistere di carenze, hanno sollecitato l’avvio del percorso di implementazione e potenziamento e sono rimasti in attesa di ricevere un provvedimento unico e organico di programmazione dell’assistenza territoriale con il dettaglio, per azienda, dell’offerta attuale e quella programmata per tutte le tipologie di assistenza (anziani, disabili, hospice, case della salute, ecc.), che di aggiornamento del DCA n. 99/2018;
  • sull’accreditamento sono rimasti in attesa di aggiornamenti sulla conclusione delle procedure di accreditamento definitivo, dell’adeguamento dei manuali ai contenuti del disciplinare tecnico dell’accreditamento, ai sensi delle Intese Stato-Regioni del 20/12/2012 e 19/02/2015;
  • con riferimento alle liste di attesa, hanno sollecitato l’attuazione delle azioni programmate al fine di pervenire ad un efficace governo dei tempi e delle liste di attesa e superare le criticità ad oggi ancora presenti e rinvenibili anche in sede di verifica adempimenti LEA;
  • per quanto riguarda gli erogatori privati, sono rimasti in attesa di aggiornamenti sul processo di sottoscrizione dei contratti;
  • con riferimento alla “Terra dei fuochi”, hanno sollecitato la tempestiva trasmissione delle rendicontazioni;
  • hanno effettuato, ai sensi della legge 208/2015, la valutazione del piano di fabbisogno del personale che presta attività in ambito ospedaliero per il SSR campano assentendo assunzioni e stabilizzazioni per varie unità di personale. Nello specifico: 1.442 medici (di cui 575 afferenti all’area dell’emergenza-urgenza), 55 ostetriche e 1.537 OSS.

Con riferimento alla verifica adempimenti, per l’anno 2015 la regione è stata valutata adempiente. Pertanto sono state erogate le relative spettanze residue pari a 294,6 mln di euro.

I Tavoli hanno rilevato, tuttavia, il persistere di criticità per gli anni 2016 e 2017, ed hanno evidenziato il ritardo all’accesso alle quote premiali del FSN.

Infine i Tavoli hanno chiesto alla struttura commissariale la predisposizione del Programma Operativo 2019-2021.

Il Commissario, in sede di riunione, ha ribadito l’intenzione di volersi avvalere dell’art. 2, comma 88, della legge n. 191/2009, in materia di superamento della gestione commissariale.


Data di pubblicazione: 12 novembre 2018, ultimo aggiornamento 26 novembre 2019

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area