Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Piani di rientro

Nell’anno 2018 si sono svolte le seguenti riunioni di verifica:

  • 27 marzo e 12 aprile 2018 avente ad oggetto: l’aggiornamento pagamenti debiti anni pregressi, il risultato d’esercizio del IV trimestre 2017, il trasferimento delle risorse al Servizio sanitario regionale, i tempi di pagamento dei fornitori e fatturazione elettronica, la verifica annuale del Piano di Rientro e la verifica adempimenti;
  • 18 luglio 2018, avente ad oggetto: l’aggiornamento pagamenti debiti anni pregressi, la rideterminazione del risultato d’esercizio conto consuntivo 2016, il risultato d’esercizio conto consuntivo 2017, il trasferimento delle risorse al SSR, i tempi di pagamento dei fornitori e fatturazione elettronica, l’esame dello stato patrimoniale 2017, la verifica del Piano di rientro/Programma operativo e la verifica adempimenti;
  • 15 novembre 2018, avente ad oggetto: l’aggiornamento pagamenti debiti anni pregressi, il trasferimento delle risorse al Servizio sanitario regionale, i tempi di pagamento dei fornitori e fatturazione elettronica, l’esame  dello Stato patrimoniale 2017, l’ andamento del II trimestre 2018, la verifica del Piano di rientro e la verifica adempimenti.

Si riporta, di seguito, una sintesi di quanto valutato nella riunione del 15 novembre 2018. Per approfondire, consulta il documento "Calabria - Situazione erogazione dei LEA"

Situazione economico-finanziaria

I Tavoli hanno richiamato l’attenzione confermando un disavanzo 2018 superiore a 160 milioni di euro, non coerente con le coperture previste dal Piano di rientro (pari a circa 100 milioni di euro) e hanno ricordato che se tale proiezione dovesse confermarsi, si presenterebbero, ai sensi della legislazione vigente, le condizioni per l’ulteriore aumento delle aliquote fiscali dello 0,15% e dello 0,30% rispettivamente di Irap e addizionale Irpef oltre che il blocco totale del turn over del personale del SSR e il blocco dei trasferimenti non obbligatori del bilancio regionale fino all’anno successivo a quello di verifica.

Erogazione dei LEA

Il punteggio provvisorio della Griglia LEA anno 2017 è pari a 136 (livello di sufficienza >160), con varie carenze ascrivibili in particolare all’adesione agli screening oncologici, all’offerta territoriale domiciliare e per malati terminali e alla qualità e sicurezza dell’assistenza ospedaliera. Hanno però evidenziato che la carenza di diversi flussi informativi non consente di misurare adeguatamente le attività svolte in materia di erogazione dell’assistenza sanitaria, e che tale aspetto determina pertanto una evidente sottostima del punteggio finale.

Prima di entrare nella verifica dello stato di attuazione del PO 2016-2018, hanno chiesto al commissario Scura aggiornamenti relativamente alla governance regionale. Il Commissario ha ribadito le varie criticità, in particolare l’assenza di un sub commissario e le forti carenze di personale nella struttura regionale.

Stato di attuazione del Programma Operativo 2016-2018

I Tavoli hanno rilevato, in generale, una sostanziale inerzia da parte del Commissario, essendo la maggior parte delle azioni previste dal PO in ritardo rispetto a quanto  programmato (tra cui, la definizione ed implementazione delle varie reti assistenziali specialistiche). In particolare hanno rilevato quanto segue:

  • con riferimento all’assistenza territoriale, sono rimasti in attesa di un nuovo DCA che recepisca le osservazioni rese sul precedente provvedimento DCA 166/2017, considerate le evidenti carenze rappresentate negli indicatori di erogazione dei LEA;
  • hanno sollecitato il provvedimento di definizione dei nodi della rete riabilitativa e della lungodegenza;
  • per l’assistenza ospedaliera sono rimasti  in attesa di aggiornamenti sulla prevista integrazione tra l’AO Pugliese Ciaccio e l’AOU Mater Domini, nonché della relativa bozza di legge regionale;
  • in relazione alle procedure di accreditamento, sono rimasti in attesa delle previste proposte di leggi regionali;
  • sui rapporti con gli erogatori privati, sono rimasti  in attesa di aggiornamenti sulla sottoscrizione dei contratti, nonché del completamento della definizione dei budget;
  • hanno ribadito  la tempestiva trasmissione dei richiesti report in materia di controlli delle cartelle cliniche;
  • hanno sollecitato il potenziamento dei flussi informativi, attese le varie criticità e carenze rilevate che non consentono una valutazione corretta dell’erogazione dei Lea e della programmazione e governance regionale;
  • hanno ribadito gravi criticità e carenze nell’implementazione della contabilità analitica in tutte le aziende del SSR.

Adempimenti LEA

Con riferimento alla verifica adempimenti, i Tavoli, al fine di non pregiudicare la disponibilità di liquidità in Regione, hanno sbloccato le risorse premiali 2015, fermo restando la gravità di tutte le inadempienze ancora presenti in sede verifica dei LEA, che dovranno essere riprese in sede di definizione dei Programmi Operativi 2019-2021, nonché nei piani di rientro ex legge 208/15 delle aziende sanitarie. Infine hanno elencato le innumerevole inadempienze riferite agli anni 2016 e 2017.


Data di pubblicazione: 12 novembre 2018, ultimo aggiornamento 22 gennaio 2019

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area