Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Piani di rientro

Durante l’anno 2017 si sono svolte le seguenti riunioni di verifica:

  • 30 marzo 2017 avente ad oggetto: chiarimenti richiesti nelle riunioni del 19 luglio 2016 e 16 novembre 2016, risultato d’esercizio relativo al IV trimestre 2016, verifica attuazione del programma operativo 2016-2018, verifica adempimenti;
  • 26 luglio 2017 avente ad oggetto: risultato d’esercizio conto consuntivo 2016, stato patrimoniale 2016, andamento I trimestre 2017 e stima a chiudere, verifica attuazione del programma operativo 2016-2018, verifica adempimenti;
  • 30 novembre 2017 avente ad oggetto: chiarimenti richiesti nella riunione del 26 luglio 2017, andamento II trimestre 2017 e stima a chiudere, verifica attuazione del programma operativo 2016-2018, verifica adempimenti.

Di seguito si riportano i principali provvedimenti adottati dalla Regione e le risultanze emerse nelle riunioni di verifica tenutesi nell’anno 2017.

Situazione economico-finanziaria

La Regione nel 2016 presenta un disavanzo prima del conferimento delle coperture, di 36,966 mln di euro.

Stato di attuazione del Programma Operativo 2016-2018

  • Assistenza territoriale: alla Regione, attesi i vari provvedimenti adottati in materia, è chiesto di elaborare un documento completo e organico di riorganizzazione della rete; inoltre si chiede di concludere l’implementazione delle forme associative di cure primarie (Aggregazioni Funzionali Territoriali e Unità Complesse di Cure Primarie) su tutto il territorio regionale;
  • Accreditamento: la Regione deve procedere alla conclusione delle procedure di accreditamento definitivo;
  • Rete ospedaliera: la Regione ha previsto l’integrazione funzionale tra i presidi ospedalieri di Chieti e Pescara per l’istituzione di un DEA di II livello nella rete di emergenza-urgenza. A tal fine, i Tavoli di verifica hanno chiesto alla Regione di presentare un documento tecnico che delinei la strategia di integrazione tra i predetti presidi;
  • Rapporti con gli erogatori privati: la Regione deve fornire aggiornamenti sul completamento del processo di sottoscrizione dei contratti;
  • Personale: la Regione deve presentare il Piano del fabbisogno di personale ex lege 208/2015.

Adempimenti LEA

La Regione è stata valutata adempiente per l’anno 2014 e sono state erogate le spettanze residue pari a circa 70 mln di euro. La Regione è stata altresì valutata adempiente per l’anno 2015 e sono state erogate le spettanze residue pari a circa 69,7 mln di euro.


Data di pubblicazione: 12 novembre 2018, ultimo aggiornamento 12 novembre 2018

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area