Verifica del sistema regionale di prevenzione veterinaria e alimentare *

(*il presente testo riporta gli elementi di sintesi desunti dal rapporto dell’audit di sistema e pertanto è riferibile alla data in cui tale attività è stata effettuata. Il quadro attuale potrebbe aver subito variazioni).

L’audit di sistema sul servizio sanitario della Regione Friuli Venezia Giulia, per la parte relativa alla prevenzione in sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria (SPVeSA) è stato effettuato dal 29 novembre al 1 dicembre 2017, a chiusura del secondo ciclo che ha previsto lo svolgimento di audit nei seguenti settori:

  • Riproduzione animale 17 - 18 dicembre 2014
  • Benessere animale (22-26 giugno 2015)
  • Prevenzione randagismo (26 - 28 luglio 2016)
  • Anagrafe zootecnica (4-6 luglio 2017)
  • Latte (10-12 luglio 2017)

L’audit di sistema è stato finalizzato a descrivere e valutare i criteri operativi previsti dal Regolamento CE n. 882/04, concernente l’organizzazione del controllo ufficiale in sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria, nonché il grado di utilizzo degli strumenti di governo del Sistema Sanitario nazionale (programmazione, management della dirigenza sanitaria, ecc) nel medesimo ambito, previsti dalle norme quadro di riferimento: L. 833/78 e d.lgs. 502/92 e successive modifiche, nonché a verificare il grado di risoluzione delle criticità evidenziate (osservazioni, criticità e raccomandazioni) nell’audit di sistema del 29 maggio- 1 giugno 2012del primo ciclo e nei successivi audit di settore già svolti per il 2° ciclo.

La Regione, pur in assenza di un nuovo Piano Socio Sanitario Regionale, ha adottato nel corso degli ultimi anni numerosi atti di pianificazione volti a perseguire in modo coerente e consequenziale obiettivi di medio e lungo periodo.

Le “Linee per la gestione del servizio sanitario e sociosanitario regionale” relative agli anni 2016 e 2017 forniscono evidenza di una adeguata presa in carico degli obiettivi inerenti la SPVeSA, coerenti con gli obiettivi specifici individuati e declinati nel PRISAN e nel PRP. Inoltre le suddette Linee per la gestione del SSR supportano anche gli aspetti relativi all’assetto delle articolazioni organizzative aziendali pertinenti previsti dalla DGR 929/2015 (concernente "individuazione delle strutture complesse ospedaliere, nonché dei criteri standard per l'individuazione delle strutture semplici”), propedeutici al raggiungimento del livello di funzionalità e responsabilità delle articolazioni organizzative competenti in SPVeSA. Tuttavia la suddetta DGR non risulta ancora adeguatamente attuata riguardo alla SPVeSA, determinando di fatto il perdurare di una situazione disfunzionale della “catena di comando”, con i conseguenti fattori limitanti determinati dalle reggenze ad interim o di facenti funzione. Peraltro, per quanto riguarda, l’area C delle Aziende, la politica regionale risulta essere orientata a sottodimensionarla rispetto a quanto previsto dall’articolo 7 quater del D. Lgs 502/92 e s.m.i.. Infatti attualmente risulta essere organizzata in SOC in una Azienda, SOS in altre due Aziende e priva di struttura nelle due restanti.

Lo sviluppo del sistema informatico (SICER) a supporto delle attività del controllo ufficiale in SPVeSA, che si prevede a regime anche per l’area B e SIAN nel 2018, consentirà l’acquisizione su unica piattaforma informatica di dati inerenti, tra l’altro, la certificazione export, la cooperazione flussi con BDN, SIMAN, SINVSA e SANAN, IZS, l’anagrafe canina, la gestione dei fitosanitari.

Riguardo la dotazione di personale, il Servizio di Sanità Pubblica Veterinaria dell’assessorato ha adottato iniziative per assicurare un potenziamento della struttura, rinnovando e aumentando le collaborazioni con l’IZS di riferimento, e attivando nuove collaborazioni, a tempo parziale, con professionisti delle Aziende sanitarie, mentre il personale dell’Area Promozione Prevenzione e Salute impiegato sulle competenze di “Igiene degli Alimenti e Nutrizione”, limita la collaborazione ad alcuni giorni/settimana e risulta essere impegnato anche su diverse altre linee di attività. A tale carenza di risorse fa riscontro l’evidenza fornita da alcuni indicatori relativi alle attività SIAN, estrapolati dalla certificazione LEA (es. controlli negli esercizi di commercializzazione e somministrazione e fitosanitari), a causa della difficoltà a livello regionale nel seguire in modo adeguato e tempestivo l’andamento dei controlli ufficiali svolti dalla ASL con l’attivazione di eventuali solleciti e richiami. Peraltro, per alcune attività strategiche di natura trasversale, come ad esempio il sistema di allerta, il sistema di audit, la verifica dell’efficacia dei controlli, l’attuazione dello “standard di funzionamento delle AC”, non sono formalizzate le modalità di cooperazione e le attribuzione di compiti tra le due strutture dirigenziali dell’Assessorato competenti in SPVeSA. Ciò potrebbe determinare il rischio di disallineamento e di un indirizzo non coerente ed uniforme del nodo regionale verso le Aziende.

L’aggiornamento 2017 del PRIC (PRISAN 2017) è risultato molto più evoluto rispetto alle versioni precedenti e comprende, in modo quasi esaustivo, le linee di attività afferenti la SPVeSA, sebbene da un confronto approfondito con il PNI si evidenziano alcuni disallineamenti dei quali sarebbe opportuno tenerne conto nei prossimi aggiornamenti. L’apprezzabile analiticità della programmazione impostata dal PRIC potrà infine risultare di supporto alla individuazione delle correlate risorse umane necessarie per le varie attività di controllo.

Sebbene la Regione abbia apportato miglioramenti alla comunicazione della SPVeSA, il sito web istituzionale dell’ente Regione non garantisce ancora un adeguato livello di informazione, considerando anche la necessità della stessa di poter essere percepita come punto di riferimento da parte degli stakeholder.

Per una visione globale delle risultanze emerse durante l’audit di sistema, si rimanda al rapporto di audit. 

Consulta i documenti prodotti per l'attività di audit:


Data di pubblicazione: 22 giugno 2018, ultimo aggiornamento 22 giugno 2018

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area