La sorveglianza dell'infezione da virus chikungunya in Italia è iniziata nel 2007 e viene aggiornata annualmente dal Ministero della Salute tramite l'emanazione di un Piano nazionale di sorveglianza e risposta. Generalmente in Italia, come in tutta l'Unione Europea, si registrano ogni anno sporadici casi importati in viaggiatori internazionali di ritorno da paesi infetti.

Quest'anno nel Lazio si sta verificando un'epidemia di casi autoctoni (acquisiti in Italia): le misure di sorveglianza, pertanto, sono state rafforzate sia a livello regionale che su tutto il territorio nazionale.

I dati della sorveglianza epidemiologica sono riportati nell'infografica.

Leggi l'ultimo bollettino.

Vedi anche la scheda Chikungunya


Data di pubblicazione: 3 ottobre 2017, ultimo aggiornamento 27 dicembre 2017

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area