Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Valutazione e comunicazione del rischio alimentare
partita di scacchi

I gestori del rischio decidono come affrontare le potenziali minacce nella catena alimentare, sulla base della consulenza scientifica indipendente, fornita dai valutatori del rischio,

La separazione dei ruoli di valutazione e di gestione del rischio rispecchia e sottolinea la distinzione tra scienza e politica, laddove la valutazione indipendente su base scientifica deve essere la base di riferimento delle decisioni politiche.

In tal modo, il gestore del rischio può mettere a confronto differenti possibili strategie alternative da adottare, comprese le misure legislative e di controllo.

Nell'Unione europea i gestori del rischio sono rappresentati:

  • dalla Commissione europea
  • dalle autorità degli Stati membri
  • dal Parlamento europeo.

In Italia, per quanto riguarda la sicurezza degli alimenti, il ruolo di gestori del rischio è attribuito alle Autorità competenti individuate dal DLgs 193/2007:

  • Ministero della salute
  • Assessorati regionali competenti in materia di sicurezza degli alimenti
  • Aziende sanitarie locali - ASL.

Inoltre, nell'ottica di filiera "dai campi alla tavola", sono implicate nella gestione dei rischi correlabili alla sicurezza alimentare anche altre Autorità, quali il Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali e il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare.


Data di pubblicazione: 13 dicembre 2017, ultimo aggiornamento 13 dicembre 2017

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area