La Commissione di monitoraggio dell’attuazione del dPCM di definizione e aggiornamento dei LEA è stata istituita dal Ministro Lorenzin con DM 19 gennaio 2017 e si è insediata il 10 maggio 2017 presso l’Ufficio di Gabinetto del Ministero della salute. L’articolo 1 del decreto legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito con modificazioni dalla legge n. 119/2017 (vedi testo DL integrato), in materia di prevenzione vaccinale, ha attribuito nuove funzioni alla Commissione e con D.M 15 settembre 2017 la composizione della Commissione è stata integrata.

Compiti

Il principale compito attribuito alla Commissione è quello di monitorare costantemente quale sia il livello di attuazione e implementazione dei nuovi LEA in tutte le Regioni italiane ed eventualmente di intervenire, mediante apposite verifiche – effettuate anche in collaborazione con i Carabinieri dei NAS – nelle ipotesi in cui si ravvisi una mancata, incompleta o scorretta erogazione dei nuovi livelli essenziali di assistenza.

L’attività della Commissione sarà, quindi, finalizzata a garantire che le disposizioni introdotte dal nuovo dPCM LEA siano effettivamente attuate, al fine di assicurare una completa e uniforme erogazione dei livelli essenziali di assistenza su tutto il territorio nazionale.

L’articolo 1 del decreto legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito con modificazioni dalla legge n. 119/2017 (vedi testo DL integrato), in materia di prevenzione vaccinale, ha attribuito nuove funzioni alla Commissione.

In particolare, il decreto vaccini ha attribuito alla richiamata Commissione per il monitoraggio il compito di verificare il rispetto degli obiettivi del Calendario vaccinale nazionale nonché i dati epidemiologici, le eventuali reazioni e/o eventi avversi segnalati e le coperture vaccinali raggiunte.

Composizione e durata

Coordinata dal Direttore generale della programmazione sanitaria del Ministero della salute, la Commissione è composta dal Capo della Segreteria Tecnica del Ministro, dal Comandante generale dei Carabinieri per la tutela della salute, dal Direttore generale dell’AGENAS, dal Direttore generale dell’AIFA, dal Presidente dell’Istituto superiore di sanità, nonché dai Direttori dei tre Uffici della Direzione generale della programmazione sanitaria del Ministero della salute rispettivamente competenti in materia di LEA, di monitoraggio e verifica dell’erogazione dei LEA e di qualità, rischio clinico e programmazione ospedaliera.

Con D.M 15 settembre 2017, la composizione della Commissione è stata integrata  con due rappresentanti della Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della salute e un rappresentante dell’Istituto Superiore di Sanità con specifiche competenze in materia di malattie infettive e prevenzione vaccinale.

La partecipazione alla Commissione è a titolo gratuito e ai componenti non sono corrisposti gettoni, compensi o altri emolumenti comunque denominati.

La Commissione dura in carica tre anni a decorrere dalla data di insediamento.

Per lo svolgimento delle sue attività, la Commissione può acquisire le necessarie informazioni dalle Regioni e dalle Province autonome e dagli enti del Servizio sanitario nazionale, nonché dal Comitato LEA. Essa può inoltre avvalersi di esperti dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, dell'Agenzia Italiana del Farmaco e dell'Istituto superiore di sanità.

La Commissione trasmette, con cadenza trimestrale, al Ministro della salute una relazione concernente l'attività svolta e lo stato di attuazione del nuovo decreto di definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza. Tale relazione, tenuto conto del suo contenuto, potrà essere trasmessa alle competenti Commissioni parlamentari della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica.

 

 

 


La Commissione di monitoraggio dell’attuazione del dPCM di definizione e aggiornamento dei LEA è così composta:

 

  • Direttore generale della programmazione sanitaria del Ministero della salute, Andrea Urbani, o suo delegato, in qualità di coordinatore;
  • Capo della Segreteria Tecnica del Ministro della salute, Nando Minnella, o suo delegato;
  • Comandante generale dei Carabinieri per la tutela della salute, Generale di divisione Claudio Vincelli, o suo delegato;
  • Direttore generale dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, Francesco Bevere, o suo delegato;
  • Direttore generale dell'Agenzia Italiana del Farmaco, Mario Melazzini, o suo delegato;
  • Presidente dell'Istituto superiore di sanità, Walter Ricciardi, o suo delegato;
  • Direttore dell'Ufficio Livelli essenziali di assistenza, assistenza territoriale e sociosanitaria della Direzione generale della programmazione sanitaria del Ministero della salute;
  • Direttore dell'Ufficio Monitoraggio e verifica dell'erogazione dei LEA e dei Piani di rientro della Direzione generale della programmazione sanitaria del Ministero della salute;
  • Direttore dell'Ufficio Qualità, rischio clinico e programmazione ospedaliera della Direzione generale della programmazione sanitaria del Ministero della salute.


Con D.M 15 settembre 2017, la composizione della Commissione è stata integrata integrata come segue:

  • Direttore generale della prevenzione sanitaria del Ministero della salute, o suo delegato;
  • Direttore dell’Ufficio Prevenzione delle malattie trasmissibili e profilassi internazionale della Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della salute;
  • Direttore del Dipartimento malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità.

Data di pubblicazione: 11 maggio 2017, ultimo aggiornamento 31 ottobre 2017

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area