Verifica del sistema regionale di prevenzione veterinaria e alimentare *

(*il presente testo riporta gli elementi di sintesi desunti dal rapporto dell’audit di sistema e pertanto è riferibile alla data in cui tale attività è stata effettuata. Il quadro attuale potrebbe aver subito variazioni).

L’audit di sistema sul servizio sanitario della Regione Emilia Romagna, per la parte relativa alla prevenzione in sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria (SPVeSA) è stato effettuato il 20 e 21 ottobre 2016, a chiusura del secondo ciclo che ha previsto lo svolgimento di audit nei seguenti settori:

  • Piani nazionali Salmonellosi (6-8 ottobre 2010)
  • Esportazione alimenti di Origine Animale  (11-15 ottobre 2010)
  • Piano sorveglianza West Nile Disease  (18-22 ottobre 2010)
  • Sorveglianza mortalità e malattie api (21-22 maggio 2013)

L’audit di sistema è stato finalizzato a descrivere e valutare i criteri operativi previsti dal Regolamento CE n. 882/04, concernente l’organizzazione del controllo ufficiale in sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria, nonché il grado di utilizzo degli strumenti di governo del Sistema Sanitario nazionale (programmazione, management della dirigenza sanitaria, ecc) nel medesimo ambito, previsti dalle norme quadro di riferimento: L. 833/78 e d.lgs. 502/92 e successive modifiche, nonché a verificare il grado di risoluzione delle criticità evidenziate (osservazioni, criticità e raccomandazioni) nell’audit di sistema del 27-29 ottobre 2003 del primo ciclo e nei successivi audit di settore già svolti per il 2° ciclo.

I recenti processi di accorpamento delle varie AUSL, seppur non ancora conclusi, sono stati accompagnati dalla ricerca di soluzioni organizzative atte a mitigare eventuali incertezze operative connaturate alla fasi di transizione (es. definizione chiara,  a matrice, dei compiti e delle responsabilità tra i Servizi e le varie articolazioni territoriali).

La nuova organizzazione dell’Assessorato prevede all’interno del Servizio “Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica”,  la presenza di  “aree”  assegnate a dirigenti “professional”. Al dirigente professional dell’Area Sanità pubblica veterinaria e sicurezza alimentare è attribuita la responsabilità tecnica mentre il ruolo di interfaccia con il vertice assessorile è assegnato al direttore del Servizio. Al riguardo la Regione sta valutando l'ipotesi di una delega, più ampia di quella già formalizzata, che preveda, in situazioni emergenziali, un rapporto diretto del dirigente professional competente in SPVeSA con la Direzione dell’assessorato.

Il “Programma delle attività” del Servizio regionale “Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica” costituisce un buon strumento di programmazione “a matrice”, per la gestione delle molteplici linee di attività ricadenti sul Servizio e sul personale ad esso afferente tuttavia per renderlo efficace andrebbe ulteriormente sviluppato nei passaggi di individuazione degli obiettivi, relative fasi di attuazione e correlati indicatori.

Nel 2016 la Regione Emilia Romagna ha applicato il Piano Regionale Integrato in via sperimentale mentre  provvederà  a formalizzarlo con atto regionale specifico nel 2017. La Regione ha come obiettivo per il 2018 quello di giungere ad una quantificazione delle prestazioni uniforme su tutto il territorio regionale, al fine di stabilire il fabbisogno dei controlli ufficiali e quantificare le risorse.

Da molti anni è attivo in regione un sistema di reportistica relativo a anagrafiche e attività di controllo ufficiale ed in particolare nel 2010 è stato avviato il progetto Osservatorio Regionale Sicurezza Alimentare (ORSA) con l’obiettivo di mettere a disposizione per la Regione i dati disponibili presso le AUSL per rispondere a esigenze di governo regionale e di alimentazione di flussi nazionali.

Il portale istituzionale della Regione non è ancora organizzato, per l’ambito relativo alla SPVeSA, in modo adeguato a contenere tutte le informazioni e i documenti, pur prodotte dalla regione medesima, né contiene rimandi (link) al ricco patrimonio informativo presente sui vari siti.

Per una visione globale delle risultanze emerse durante l’audit di sistema, si rimanda al rapporto di audit. 

Consulta i documenti prodotti per l'attività di audit:


Data di pubblicazione: 20 febbraio 2017, ultimo aggiornamento 20 febbraio 2017

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area