Nel 2008, a dieci anni dal lavoro della Commissione di studio per l’assistenza ai pazienti affetti da anoressia e bulimia nervosa, il Ministero della Salute di concerto con il Ministro della Gioventù ha ritenuto necessario intervenire nuovamente in questo ambito promuovendo il Progetto Le buone pratiche di cura e la prevenzione sociale dei disturbi del comportamento alimentare, affidato alla Regione Umbria, capofila del progetto.

Il progetto si inseriva nel più ampio quadro del Programma “Guadagnare Salute - rendere facili le scelte salutari”. Tale strategia, che si avvale di una serie di attività finalizzate alla promozione di raccordi intersettoriali miranti a modificare comportamenti inadeguati, predisponenti e favorenti l’insorgenza di malattie degenerative di rilevanza epidemiologica, ha permesso la realizzazione, negli ultimi anni, di programmi che hanno affrontato in modo articolato il complesso problema dei disturbi dell’alimentazione (DA), realizzando varie azioni volte al miglioramento della assistenza negli aspetti di appropriatezza ed efficacia.

Il progetto si proponeva di verificare lo stato dell’arte dell’assistenza in materia di DA, di promuovere azioni di sorveglianza finalizzate alla conoscenza della reale entità del fenomeno e alla concreta traduzione delle indicazioni della Commissione nei diversi territori, con lo scopo ultimo di elaborare un documento di buone pratiche che potesse costituire un punto di partenza per la costruzione di una riposta adeguata al bisogno di cura dei pazienti affetti da DA.

Nel 2011 è stato implementato da una seconda ricerca Progetto studio multicentrico sui fattori predittivi e caratteristiche psicopatologiche dei dsturbi del comportamento alimentare in età adolescenziale e preadolescenziale, promossa dal Ministero della Salute attraverso il Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie e coordinata dalla USL Umbria 1.

Il primo e più importante obiettivo è stato quello di realizzare una mappa dei servizi e delle associazioni specificamente dedicati al trattamento dei disturbi del comportamento alimentare, consultabile sul sito Disturbi del comportamento alimentare (DCA).
La mappa è nata con la duplice finalità di informare il cittadino sulle possibilità di trattamento offerte al livello nazionale e di fornire alle Istituzioni indicazioni sulle necessità di adeguamento e omogeneizzazione dell’offerta assistenziale in ciascuna Regione. Permette la consultazione di:

  • informazioni relative alla localizzazione - ente di appartenenza, indirizzo, recapiti telefonici e di posta elettronica
  • informazioni sulle caratteristiche organizzative
  • orari di apertura
  • livelli di trattamento disponibili
  • prestazioni erogate.

La mappa include, inoltre, le Associazioni che perseguono finalità legate alla prevenzione, allo studio e alla ricerca nell'ambito dei disturbi del comportamento alimentare.

A completamento dell’obiettivo è stata inoltre effettuata una ricognizione della normativa prodotta da ogni Regione in materia di DCA, allo scopo di dare piena espressione degli specifici provvedimenti e del modello organizzativo adottato da ciascuna Regione. I risultati della ricognizione sono disponibili nella sezione Documenti alla voce “Normativa regionale”.

Ai fini di migliorare il coordinamento della mappa, per garantire un quadro chiaro e aggiornato dell’offerta assistenziale regionale e nazionale, e agevolare il corretto invio degli utenti ai servizi, è stato istituito nel 2015 un Gruppo di governo della mappa dei servizi, con funzione di monitoraggio e coordinamento, che ha visto la collaborazione tra Ministero della Salute, USL Umbria 1, ConsultaNoi (Consulta di Associazioni dedicate ai DCA) e che ha consentito di delineare un quadro più completo della reale offerta assistenziale dedicata ai DA e le relative criticità.

I risultati di tale lavoro sono stati presentati in occasione del Convegno Disturbi del comportamento alimentare: percorsi imperfetti. Affrontare un’epidemia sociale per garantire equità di accesso a cure efficaci e appropriate per malati e famiglie tenutosi il 14 ottobre 2016 presso l’Istituto Superiore di Sanità.

Cerca le strutture dedicate ai DCA in Italia.


Data di pubblicazione: 22 novembre 2016, ultimo aggiornamento 23 ottobre 2018

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area

Documentazione

Allegati