Il numero di telefono per chiamare i servizi di emergenza in tutti gli Stati dell'Unione Europea

Che cos’è

Il Numero Unico di Emergenza 112 (NUE 112) è il numero di telefono per chiamare i servizi di emergenza in tutti gli Stati dell’Unione Europea. 

La storia

La decisione di istituire un numero unico per tutta l'UE risale al 1991 (Decisione del Consiglio - 91/396/CEE, Gazzetta ufficiale n. L 217 del 06/08/1991) ed ora è implementato dalla quasi totalità degli Stati membri.

Perché?

Le ragioni della istituzione del NUE 112 sono legate ad aspetti di semplicità nel memorizzare il numero di emergenza, alla gratuità del servizio, ma soprattutto alla standardizzazione delle soluzioni tecnologiche che consentono di dotare tutti i servizi di emergenza della funzione di localizzazione geografica del chiamante, della gestione dei sistemi di chiamata automatica da veicolo in movimento ,dei servizi multilingua e dello scambio delle chiamate in modo integrato tra i quattro servizi di soccorso (Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco ed Emergenza Sanitaria). 

Funzionamento

Il numero 1-1-2 è riconosciuto, oltre che dalla rete di telefonia fissa anche da tutte le reti GSM (Global System for Mobile Communications) e può essere contattato anche da telefoni sprovvisti di carta SIM.

Vari interventi normativi hanno definito sia gli standard tecnologici sia gli obblighi in tema di organizzazione del NUE 112. Di fatto si prevede che le Regioni debbano realizzare Centrali Uniche di Risposta (CUR) nelle quali convogliare le linee 112, 113, 115 e 118. Tali CUR hanno la funzione di filtrare le chiamate e di assegnarle alle esistenti Centrali di Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco ed Emergenza Sanitaria.

Lo stato dell’arte in Italia

Il NUE 112 è stato attivato in Lombardia a partire dal 2011 e parzialmente nel Lazio (Roma e provincia - distretto telefonico 06) alla fine del 2015. Le altre Regioni stanno provvedendo ad infrastrutturare i sistemi telefonici ed informatici delle Centrali 118, dei Carabinieri, della Polizia e dei Vigili del Fuoco, rendendoli tra di loro interoperativi.

 


Data di pubblicazione: 15 novembre 2016, ultimo aggiornamento 15 novembre 2016

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area