Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Salute della donna

Promuovere e migliorare la qualità, la sicurezza e l'appropriatezza degli interventi assistenziali nel percorso nascita e ridurre il ricorso al taglio cesareo. Questo l'obiettivo delle linee di indirizzo contenute nell’Accordo Stato-Regioni del 16 dicembre 2010.

Le linee previste dall'Accordo, sebbene vedano un impegno costante di tutte le Regioni e le Province Autonome, continuano ad avere una lenta e parziale realizzazione, pur nel riconoscimento che azioni di miglioramento sono state realizzate.

Il Comitato Percorso Nascita supporta tutte le Regioni e Province Autonome nell’attuare le migliori strategie di riorganizzazione dei Punti nascita, verifica che esse siano coerenti con quanto definito nell’Accordo ed assicura, nel contempo, un efficace coordinamento permanente tra le istituzioni centrali e periferiche in funzione della qualità e sicurezza del percorso nascita.

Cartina ItaliaRegione SardegnaRegione SiciliaRegione CalabriaRegione BasilicataRegione MoliseRegione LazioRegione AbruzzoRegione UmbriaRegione MarcheRegione ToscanaRegione Emilia RomagnaRegione Friuli Venezia GiuliaRegione Valle d'AostaRegione LiguriaRegione VenetoRegione PiemonteRegione LombardiaRegione CampaniaRegione PugliaProvincia autonoma di TrentoProvincia autonoma di Bolzano

La situazione regionale

 

Cliccando su ciascuna Regione è possibile scaricare un documento contenente un'analisi sull'attuazione delle azioni previste dall'Accordo, effettuata sulla base del report debitamente compilato dalle Regioni in merito alle azioni realizzate al 31 dicembre 2014 e dei dati della fonte informativa Cedap per gli anni 2013 e 2014.
L'analisi riguarda: parti per punto nascita; guardia attiva h24; incidenza dei tagli cesarei (anche per classi di Robson); STAM e STEN; altre azioni previste dall'accordo. Le criticità sono segnalate in rosso.
Inoltre, ove dall'analisi dei dati si siano rilevati ambiti di intervento ancora da realizzare per la piena attuazione delle azioni previste dall'Accordo sono state inserite specifiche "segnalazioni" come punto di attenzione per la Regione.


Data di pubblicazione: 8 giugno 2016, ultimo aggiornamento 25 ottobre 2016

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area