Il Comitato tecnico sanitario, previsto dall’articolo 2 del Decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013 n. 44, ha acquisito, fra le altre, le funzioni della Commissione Unica dei Dispositivi medici, istituita nel 2002 (legge 27 dicembre 2002, n. 289) ed ora soppressa.

Il Comitato tecnico sanitario – sezione f) Dispositivi medici, svolge un ruolo di riferimento per il settore dei dispositivi medici. Tra le principali funzioni esercitate vi è quella di provvedere all’approvazione degli aggiornamenti della Classificazione nazionale dei dispositivi medici (CND), di formulare i pareri richiesti dall’Amministrazione su temi particolari e su determinate sperimentazioni cliniche o attività di vigilanza correlate all’impiego di dispositivi medici e, più in generale, di fornire supporto su casi particolari che richiedono il parere di esperti specifici per una determinata branca specialistica.

La Sezione dei dispositivi medici è composta da dodici membri: tre esperti nominati dal Ministro, cinque esperti designati dalla Conferenza Stato-Regioni, un rappresentante del Ministero dell’Economia e delle finanze, un rappresentante dell’Istituto superiore di sanità ed un rappresentante della Federazione delle Società medico scientifiche. È presieduta dal Direttore generale della Direzione dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico del Ministero della Salute ed è dotata di una Segreteria operante presso l’Ufficio III della medesima Direzione.

Le riunioni sono convocate circa ogni 40 giorni.

 

Consulta l'elenco dei componenti della Sezione f) dispositivi medici

 


Data di pubblicazione: 9 marzo 2016, ultimo aggiornamento 9 marzo 2016

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area