Il logo comunitario, detto “comune”, per le farmacie online, che operano legalmente nell'Unione Europea, è un marchio commerciale registrato (TradeMark), combinato di elementi specifici di tipo grafico e verbale (“Composite Mark”), riconoscibile attraverso l’UE e che consente nel contempo l’identificazione dello Stato Membro, in cui è stabilita la persona che mette in vendita medicinali al pubblico a distanza.

Il logo è stato scelto dalla Commissione Europea tra diversi loghi candidati proposti alle Autorità  Nazionali interessate ed è stato registrato con n. 1162865 ed adottato in nome e per conto dell'Unione Europea.

Il TradeMark è stato incluso in allegato al Regolamento di esecuzione (UE) n.699/2014 della Commissione ed è stato concesso in licenza all’Italia con l’Accordo di licenza del logo (Licence Agreement Online Pharmacies logo), firmato da entrambe le Parti, UE e Italia, in data ultima 4 marzo 2015.

La creazione di questo logo per le farmacie online è stato introdotto dalla Direttiva sui medicinali falsificati (direttiva 2011/62 / UE), che modifica la Direttiva 2001/83/CE del 6 novembre 2001, recante un codice comunitario relativo ai medicinali per uso umano.

L’Italia ha recepito la Direttiva 2011/62/UE con il Decreto Legislativo 19 febbraio 2014 n. 17 (pubblicato sulla G.U. n. 55 del 7 marzo 2014), che modifica il Decreto Legislativo 24 aprile 2006, n. 219, con il quale è stato attuato il codice comunitario dei medicinali ad uso umano.

Con il decreto del Direttore Generale dei Dispositivi medici e del servizio farmaceutico 6 luglio 2015 è stato predisposto del Logo Identificativo Nazionale (comma 6 dell’articolo 112-quater del decreto legislativo 219/2006) che deve essere chiaramente visibile su ciascuna pagina del sito web della farmacia o dell'esercizio commerciale dedicata alla vendita di medicinali.


Proteggere la propria salute con il logo identificativo nazionale ed il registro delle autorizzazioni: cosa fare.

In generale acquistando medicinali da una farmacia o da un esercizio commerciale autorizzati e registrati, si può essere certi della massima qualità del prodotto, poiché ogni passaggio della catena di approvvigionamento è debitamente controllato. Se il venditore online, da cui si sta per effettuare l’acquisto espone il Logo Identificativo Nazionale è facile verificarne l'attendibilità: basta cliccare sul logo e si sarà rinviati al sito web del Ministero della salute dove è possibile verificare se il venditore online è registrato nell’elenco di quelli autorizzati. In caso affermativo, si può essere certi che il medicinale che si sta per acquistare proviene da una fonte legale, in quanto è autorizzata. 


Oltre agli obblighi di informazione relativi a taluni aspetti giuridici dei servizi della società dell'informazione nel mercato interno, con particolare riferimento al commercio elettronico (decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, attuazione della direttiva 2000/31/CE) il sito web del venditore online di medicinali deve contenere:

  • i recapiti dell'autorità competente che ha autorizzato;
  • il logo identificativo nazionale rilasciato da Ministero chiaramente visibile su ciascuna pagina del sito web della farmacia o dell'esercizio commerciale destinata alla vendita di medicinali..

Il logo contiene un collegamento ipertestuale alla voce corrispondente alla farmacia o esercizio commerciale presenti nell'elenco delle farmacie ed esercizi commerciali autorizzati pubblicato sul sito web del Ministero.


Data di pubblicazione: 25 gennaio 2016, ultimo aggiornamento 25 gennaio 2016

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area