Immagine raffigurante dei viaggiatori

Fin dall'esordio dell'epidemia in Africa occidentale, l’OMS “non raccomanda restrizioni a viaggi e movimenti internazionali di persone, mezzi di trasporto e merci da applicare ai tre Paesi maggiormente interessati dall'epidemia (Sierra Leone, Guinea e Liberia)”.

Il Ministero ha invitato a posticipare i viaggi non strettamente necessari verso le aree geografiche più colpite dall'epidemia. Ai viaggiatori comunque in partenza per i Paesi più colpiti, sono fornite informazioni sulle misure igieniche da osservare e sui comportamenti a rischio da evitare per prevenire l’infezione.

Il rischio d’infezione per i turisti, i viaggiatori in genere e i residenti nelle zone colpite è considerato basso se si seguono, oltre alle comuni norme igienico-sanitarie, alcune precauzioni elementari, come “evitare il contatto con malati e i loro fluidi corporei, con i corpi e fluidi corporei di pazienti deceduti o contatti stretti con animali selvatici vivi o morti”. 

Consigli per i viaggiatori diretti nei Paesi affetti da Malattia da virus Ebola

  • rispettare le raccomandazioni delle autorità locali
  • mantenere un alto livello di igiene personale
  • evitare ogni contatto con sangue e fluidi corporei di persone o animali infetti
  • evitare di maneggiare oggetti che possono essere stati a contatto con sangue e fluidi corporei di persone o animali infetti
  • evitare il contatto con animali selvatici
  • se avete visitato aree dove recentemente sono stati riportati casi di MVE in caso di malessere (febbre, mal di testa, indolenzimento, gola infiammata, diarrea, vomito, dolori di stomaco, eruzioni cutanee o occhi arrossati) richiedete assistenza medica
  • per qualsiasi necessità contattare la vostra Ambasciata o il vostro Consolato

Consigli per i viaggiatori provenienti dai Paesi affetti da Malattia da virus Ebola

Contattate il vostro medico di fiducia riferendo del vostro recente viaggio in Africa occidentale se nei 21 giorni che seguono il vostro ritorno si dovessero presentare sintomi quali:

  • febbre
  • mal di testa
  • indolenzimento
  • gola infiammata
  • diarrea, vomito
  • dolori di stomaco
  • eruzioni cutanee o occhi arrossati

Scarica opuscoli e locandine per i viaggiatori internazionali.

Vedi anche www.viaggiaresicuri.it


Una serie di messaggi chiave dell'OMS per proteggere te stesso e gli altri nelle aree colpite dall'epidemia di Ebola.

 

#Ebola provoca febbre alta improvvisa, estrema stanchezza, mal di testa, indolenzimento, perdita di appetito
Se pensi di essere stato esposto a #Ebola, riduci il contatto con gli altri
#Ebola entra in contatto con il corpo attraverso la bocca, il naso e gli occhi, o una ferita della pelle
Non è possibile contrarre #Ebola parlando con la gente, camminando per strada o facendo acquisti al supermercato
Non puoi trasmettere #Ebola finchè non sei malato - febbre alta improvvisa, estrema stanchezza
Dai al malato molti liquidi - acqua, minestra, tè. No alcol #Ebola
Lavati le mani con con acqua e sapone dopo ogni contatto con persone malate di #Ebola
I pazienti affetti da #Ebola hanno bisogno di bere acqua e litri di soluzione reidratante ogni giorno* *Oppure fate da voi: in 1 litro di acqua pulita, aggiungere 6 cucchiaini di zucchero e mezzo cucchiaino di sale.
NON dare aspirina o ibuprofene a pazienti affetti da #Ebola perchè possono peggiorare le emorragie
Sei guarito da #Ebola? Puoi aiutare la tua comunità a prendersi cura degli altri che sono affetti da Ebola. Con la dovuta protezione
Una persona morta a causa di #Ebola è ancora altamente contagiosa e non deve essere toccata
Il corpo di una persona morta a causa di #Ebola dev'essere maneggiato e trattato da personale qualificato
#Ebola è molto infettivo anche dopo la morte. Rispetta la distanza di almeno 1 metro, senza toccare
Astieniti dal sesso se inizi a sentirti male #Ebola
Gli uomini devono usare il preservativo durante i rapporti sessuali per almeno 3 mesi dalla guarigione da #Ebola

 

Fonte: Who - Ebola messages for the general public


Data di pubblicazione: 14 novembre 2014, ultimo aggiornamento 14 novembre 2014

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area