Il Ministro della salute, entro il 31 dicembre di ogni anno, presenta una relazione al Parlamento sullo stato di attuazione della legge 38 del 2010, riferendo anche in merito alle informazioni e ai dati raccolti con il monitoraggio (art. 11 legge 38 del 2010).

 

A tal fine le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano trasmettono al Ministro della salute, entro il 31 ottobre di ciascun anno, tutti i dati relativi agli interventi di loro competenza disciplinati dalla legge 38/2010.

I dati confluiscono nel portale “Cruscotto NSIS” che costituisce il punto d’accesso unico ed integrato ai servizi di analisi e supporto alle decisioni che il sistema informativo, sulla base dei dati raccolti e dei modelli di analisi sviluppati, mette progressivamente a disposizione degli operatori istituzionali coinvolti nel progetto.

In questo contesto si inserisce il Cruscotto “Cure Palliative e Terapia del dolore” che è stato sviluppato per rispondere ai dettami previsti dall’art. 9 della Legge 38 del 15 marzo 2010.

L'Area Funzionale all’interno del Cruscotto NSIS, finalizzata al monitoraggio del Ministero previsto dalla legge 38/2010, è  strutturata nelle sezioni tematiche:

  • Area farmaceutica
  • Area palliativa residenziale
  • Area palliativa domiciliare
  • Area palliativa ospedaliera
  • Area palliativa e terapia del dolore ambulatoriale
  • Area terapia del dolore ospedaliera

Ciascuna area è stata strutturata in modo da rendere disponibile un ambiente dedicato alle analisi dei dati, alcuni report già definiti e benchmark di riferimento.

Le caratteristiche in dettaglio di ciascuna area:


Area Farmaceutica

Le informazioni disponibili sono quelle relative al consumo di farmaci per la terapia del dolore (analgesici sia oppiacei che non oppiacei) erogati dalle farmacie convenzionate.

La fonte dati utilizzata è quella riconducibile all’articolo 50 del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, nella legge 24 novembre 2003, n. 326.

Gli indicatori calcolati sono riferiti alle quantità erogate, alla spesa sostenuta e alle giornate di terapia dei farmaci oggetto di monitoraggio analizzati per dimensioni temporali (anno, mese di erogazione) e spaziali (regione/ASL  di residenza ed erogazione) per caratteristiche del paziente (sesso, età, esenzioni) e per specifiche classi terapeutiche di farmaci ( ATC) e principi attivi.


Area Palliativa residenziale

Le informazioni disponibili sono riferite alla distribuzione, sul territorio nazionale, di strutture Hospice sia pubbliche che private accreditate e relativi posti letto.

La fonte informativa utilizzata è quella della “Rilevazione delle attività gestionali ed economiche delle Aziende unità sanitarie locali”, disciplinata dal DM del 23 dicembre 1996 e successive modifiche ( modelli HSP11,HSP12, HSP13, STS11 e STS24).

Gli indicatori calcolati sono relativi al numero degli Hospice (localizzati sia in strutture ospedaliere che territoriali) e al numero dei posti letto disponibili analizzati per anno e per regione.

Dalla fine del 2012 è attivo il “Sistema informativo per il monitoraggio dell’assistenza erogata in Hospice” che raccoglierà informazioni relative agli interventi sanitari e socio-sanitari erogati presso le strutture Hospice. Il flusso è strutturato in moda da prevedere un record per ciascun paziente preso in carico da una struttura residenziale di cure palliative – hospice.


Area palliativa domiciliare

Le informazioni disponibili sono riferite all’attività di assistenza domiciliare erogata a pazienti terminali oncologici e non oncologici.

La fonte informativa utilizzata è quella raccolta in base al Decreto del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali del 17 dicembre 2008 “Sistema informativo per il monitoraggio dell’assistenza domiciliare - SIAD”.

Gli indicatori calcolati sono il numero di pazienti, il numero di accessi, le giornate di effettiva assistenza (GEA) e la durata della presa in carico, analizzati per dimensioni temporali (anno, mese di erogazione) e spaziali (regione/ASL di residenza ed erogazione) per caratteristiche del paziente (sesso, età, patologia) e per singola figura professionale che eroga le prestazioni al domicilio del paziente.


Area palliativa ospedaliera

Le informazioni disponibili sono quelle riferite alle prestazioni di cure palliative erogate presso gli istituti di cura pubblici e privati e al numero dei deceduti per patologie tumorali ricoverati in reparti per acuti.

La fonte dati utilizzata è quella riconducibile al flusso della “ Scheda di Dimissione Ospedaliera – SDO” disciplinata dal DM del 27 ottobre 2000 n.380 e successive modifiche.

Gli indicatori calcolati sono relativi al numero di prestazioni erogate nell’ambito delle cure palliative analizzate per anno, regione e per caratteristiche del paziente (sesso, età) e al numero di deceduti, alle giornate di degenza e alla degenza media dei dimessi da reparti per acuti con diagnosi di tumore analizzati per anno, regione e caratteristiche del paziente (sesso, età).

 

Area palliativa e terapia del dolore ambulatoriale

Le informazioni disponibili sono riferite all’erogazione, in regime ambulatoriale, delle prestazioni di terapia del dolore.

La fonte dati utilizzata è quella riconducibile all’articolo 50 del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, nella legge 24 novembre 2003, n. 326.

Gli indicatori calcolati sono relativi alle quantità e al valore delle prestazioni oggetto di monitoraggio analizzati per dimensioni temporali (anno, mese di erogazione) e spaziali (regione/ASL di residenza ed erogazione) per caratteristiche del paziente (sesso, età).



Area terapia del dolore ospedaliera

Le informazioni disponibili sono riferite all’erogazione, in regime di ricovero ordinario e diurno, delle procedure di terapia del dolore.

La fonte dati utilizzata è quella riconducibile al flusso della “ Scheda di Dimissione Ospedaliera – SDO” disciplinata dal DM del 27 ottobre 2000 n.380 e successive modifiche.

Gli indicatori calcolati sono relativi al numero degli interventi, al numero dei dimessi e alle giornate di degenza per le procedure oggetto di monitoraggio analizzati per dimensioni temporali (anno, mese di erogazione) e spaziali (regione/ASL  di residenza ed erogazione) per caratteristiche del paziente (sesso, età).

 


Data di pubblicazione: 25 giugno 2013, ultimo aggiornamento 22 febbraio 2017

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area