La definizione dei nuovi flussi informativi centrati sull’individuo segue un approccio metodologico comune.

A partire dagli obiettivi strategici e/o dalle risultanze dei singoli “Mattoni SSN” – rappresentate in appositi documenti – viene effettuato uno studio di fattibilità generale con lo scopo di:

  • verificare la coerenza rispetto al NSIS;
  • valutare l’analisi “as-is” a livello regionale;
  • redigere uno studio per la parte informatica.

Da tale Studio di fattibilità generale scaturiscono due filoni di attività:

  • la preparazione del Decreto ministeriale per l’istituzione del nuovo flusso;
  • lo sviluppo dello specifico Sistema Informativo.

In particolare, la preparazione del Decreto ministeriale prevede i seguenti passi:

  • redigere l’articolato e l’allegato disciplinare tecnico;
  • condividerne i contenuti in Cabina di Regia;
  • perfezionare il processo di adozione del decreto.

La fase conclusiva del processo consiste:

  • nell’invio del flusso informativo dalle Regioni al NSIS;
  • nell’ analisi dei dati per il miglioramento della qualità e dei processi di alimentazione del NSIS;
  • nell’ elaborazione, valutazione e diffusione dei dati NSIS.

Figura 1 – Processo metodologico per la generazione dei nuovi flussi NSIS

La figura 1 evidenzia il processo metodologico alla base dello sviluppo dei sistemi nel NSIS.


Data di pubblicazione: 7 giugno 2012, ultimo aggiornamento 7 giugno 2012

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area