Secondo la legge 219/2005, l’autosufficienza di sangue rappresenta un obiettivo nazionale sovraregionale e sovraziendale non frazionabile al  cui raggiungimento concorrono le Regioni, le Province autonome e le aziende sanitarie dotandosi di strumenti di governo caratterizzati da capacità di programmazione, monitoraggio e controllo e partecipazione attiva alle funzioni di rete di interesse interregionale e nazionale.

L’autosufficienza è finalizzata a garantire a tutti cittadini l’adeguata terapia trasfusionale con uniformi livelli di qualità e sicurezza.

Ogni anno, il Ministero della Salute, sulla base delle indicazioni fornite dal Centro Nazionale Sangue e dalle Strutture Regionali di Coordinamento e con la collaborazione dei rappresentanti delle Associazioni e Federazioni dei donatori volontari di sangue definisce il Programma di autosufficienza nazionale che individua:

  • i consumi
  • il fabbisogno reale
  • i livelli di produzione necessari
  • le risorse
  • i criteri di finanziamento del sistema
  • le modalità organizzative
  • i riferimenti tariffari per la compensazione tra le Regioni i livelli di importazione ed esportazione eventualmente necessari.

Tale Programma rappresenta uno strumento concreto di programmazione da conseguire attraverso l’attuazione di linee di indirizzo sistematiche e condivise finalizzate ad implementare il coordinamento in rete per l’autosufficienza nazionale, la qualità e la sicurezza. Sono previsti anche metodi e strumenti per correggere o prevenire situazioni di carenza o eccedenza del sangue e dei suoi prodotti in modo da garantire la continuità delle cure, garantendo i Livelli essenziali di assistenza.

Ad oggi, il Sistema trasfusionale garantisce l’autosufficienza nazionale per tutti gli emocomponenti labili ad uso clinico (globuli rossi, piastrine, plasma), con alcune difficoltà in alcuni periodi dell’anno, grazie a scambi pianificati fra Regioni con produzione eccedentaria e Regioni carenti. La gestione degli scambi non programmati e in emergenza è resa possibile dall’interazione in rete tra le Strutture regionali di coordinamento, il coordinamento del Centro nazionale sangue e gli strumenti di comunicazione resi disponibili attraverso la funzione di bacheca del SISTRA.

Per approfondire consulta il Programma di autosufficienza nazionale del sangue e dei suoi prodotti, per l'anno 2019

 


Data di pubblicazione: 22 marzo 2012, ultimo aggiornamento 23 ottobre 2019

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area