Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Governo clinico e sicurezza delle cure
immagine di una riunione di medici e operatori sanitari

Per "Governo clinico" si intende un approccio integrato tra vari elementi che concorrono allo sviluppo del SSN, che pone al centro della programmazione e gestione dei servizi sanitari i bisogni dei cittadini e valorizza nel contempo il ruolo e la responsabilità degli operatori sanitari.

Per assicurare la qualità e la sicurezza delle prestazioni, i migliori risultati possibili in salute e l’uso efficiente delle risorse, vengono impiegate metodologie e strumenti quali le Linee guida ed i profili di assistenza basati su prove di efficacia, la gestione del rischio clinico, i sistemi informativi costruiti a partire dalla cartella clinica integrata informatizzata, la valorizzazione del personale e la relativa formazione, la integrazione disciplinare e multiprofessionale, la valutazione sistematica delle performance per introdurre innovazioni appropriate con il coinvolgimento di tutti i soggetti, compresi i volontari e la comunità.

Inoltre, il Governo clinico si fonda su:

  • accesso alle cure sicure e di qualità;
  • uniforme erogazione dei Livelli essenziali di assistenza (LEA);
  • individuazione dei percorsi diagnostico-terapeutico-assistenziali;
  • centralità del paziente;
  • continuità della assistenza nell’arco delle 24 ore e sette giorni su sette,
  • formazione e aggiornamento dei professionisti sanitari.

Per approfondire l'argomento, è possibile consultare il documento "Analisi e condivisione delle esperienze di Governo clinico", a cura della Direzione generale della programmazione sanitaria - ufficio 3.


Data di pubblicazione: 9 settembre 2019, ultimo aggiornamento 29 ottobre 2019

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area