La Procedura Operativa Standard Unificata (POS 11) "Rilascio N.O.S./DCE sull’importazione di alimenti di origine non animale” rappresenta un importante strumento per gli operatori coinvolti nei controlli all’importazione di tali merci: il personale tecnico degli Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera USMAF, gli spedizionieri doganali e gli importatori.

Elaborata in collaborazione con tutti gli USMAF nel 2007, dopo una fase di sperimentazione, è stata ufficialmente adottata a partire dal 1° gennaio 2008.

Scopo della procedura è quello di sottoporre a controllo ufficiale, ai sensi del Regolamenti (CE) 882/2004, Regolamento (CE) 669/2009, Regolamento (CE) 884/2014 e s.m.i., in maniera uniforme e a tutela della salute pubblica, tutte le partite di alimenti di origine non animale, in arrivo presso i punti di confine del territorio italiano, dove operano gli USMAF (Uffici di Sanità Marittima, Aerea e di Frontiera), strutture periferiche del Ministero della Salute.

Dopo la prima adozione, la POS 11 è stata sottoposta a varie revisioni. Il 31 maggio 2017 è entrata in vigore la revisione n. 4, redatta e adottata dall’Ufficio 2 della Direzione Generale per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione.

Il controllo a cui vengono sottoposti gli alimenti, viene eseguito attraverso tre livelli di verifica:

  1. documentale
  2. di identità
  3. materiale che prevede il campionamento a fini di analisi.

La procedura è estesa anche agli alimenti: dietetici, destinati a consumo particolare e ai materiali a contatto con alimenti (MOCA).

La POS 11 viene completata da Istruzioni Operative Locali, che elaborano istruzioni di dettaglio, tenendo conto delle rispettive realtà territoriali.

Consulta:


Data di pubblicazione: 20 dicembre 2010, ultimo aggiornamento 31 maggio 2017

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area