Negli ultimi venti anni in Italia sono state emanate diverse norme per la tutela degli animali da affezione e la lotta al randagismo. Tuttavia l’attività ispettiva e il monitoraggio effettuati sul territorio hanno messo in evidenza la scarsa o in alcuni casi totale disapplicazione delle disposizioni vigenti.

Tra gli obiettivi principali legati al Benessere degli animali il Ministero della salute annovera la lotta al fenomeno del randagismo e al maltrattamento degli animali. In collaborazione con i Carabinieri per la Tutela della Salute, canili e rifugi sono stati oggetto di ispezione e le situazioni più gravi sono tuttora costantemente monitorate.

Dal 2010, presso l’Ufficio 6 della Direzione della sanità Animale e dei farmaci veterinari del ministero della Salute, è presente un’Unità Operativa che dispone di un numero di telefono dedicato e un indirizzo di posta elettronica per raccogliere le segnalazioni delle Associazioni di settore e dei cittadini in merito a casi di maltrattamento degli animali.

Il personale del ministero, medici veterinari appositamente formati e funzionari con competenza giuridico-amministrativa, valuta e gestisce ogni singolo caso in collaborazione con le autorità competenti sul territorio, le Regioni e le ASL, o le Associazioni stesse. Dove necessario, effettua interventi diretti sul territorio anche in stretta sinergia con i Carabinieri del NAS.

L’Unità raccoglie le segnalazioni dalle Associazioni di settore e dai cittadini, valuta ed approfondisce ogni singolo caso in collaborazione con gli organi sanitari competenti sul territorio, le Regioni e le ASL, o le Associazioni stesse. Ove necessario opera in stretta sinergia con i carabinieri del N.A.S.


Contatti:

e-mail: tutela.animale@sanita.it

Tel.: 06 59944035
(dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30)


Data di pubblicazione: 21 maggio 2010, ultimo aggiornamento 10 luglio 2019

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area