Il coinvolgimento del Dipartimento nelle attività dell’Organizzazione Mondiale della Sanità riguarda due settori in particolare: la sicurezza degli alimenti e le zoonosi.

Per quanto riguarda la sicurezza degli alimenti, questa si sviluppa all’interno del Codex Alimentarius, un organismo nato dalla collaborazione FAO-OMS, finalizzato ad elaborare standard e linee guida nella produzione degli alimenti per regolarne la commercializzazione ed assicurere al consumatore una sicurezza indipendente dal luogo di provenienza della merce.
 
Per quanto riguarda le zoonosi, malattie trasmissibili dagli animali all'uomo, l'OMS è l'organismo internazionale di riferimento, assieme all'OIE.
Dopo anni di assenza, nel 2009 l’Italia è rientrata a far parte del Programma Mediterraneo per il Controllo delle Zoonosi (MZCP), con sede ad Atene, a cui aderiscono Grecia, Portogallo, Spagna, Bulgaria, Cipro, Egitto, Kuwait, Arabia Saudita, Oman, Siria e Turchia.
Sempre nel 2009 si è riusciti ad ottenere per un funzionario italiano un contratto di 2 anni rinnovabili presso l’unità Zoonosi e sicurezza alimentare dell’OMS; questo ha permesso all'Italia di occupare un posto strategicamente molto importante.

 


Data di pubblicazione: 16 marzo 2010, ultimo aggiornamento 9 luglio 2013

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area