Gli effetti e l’efficacia sulla salute della nuova politica di iodoprofilassi introdotta con la nuova legge sono valutati dall’Osservatorio Nazionale per il Monitoraggio della lodoprofilassi in Italia (OSNAMI), istituito presso l’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con il Ministero della Salute, il Comitato Nazionale per la prevenzione del gozzo e alcuni esperti del settore.
L'Osservatorio ha il compito di sviluppare un piano specifico di monitoraggio basato sui seguenti indicatori di efficacia da applicare a campioni di popolazione scolare selezionata secondo criteri epidemiologici:

  • escrezione urinaria di iodio;
  • frequenza di TSH >5 mU/L nei nuovi nati;
  • consumo di sale iodato;
  • contenuto di iodio nel sale iodato;
  • prevalenza di gozzo nella popolazione scolastica.

L’OSNAMI effettua la sorveglianza dell’efficienza e dell’efficacia della iodoprofilassi attraverso la valutazione di specifici indicatori, quali i dati di vendita del sale iodato, la determinazione della ioduria e della prevalenza di gozzo in campioni rappresentativi di bambini in età scolare, la prevalenza di TSH neonatale superiore al valore di 5 mU/mL, quest’ultimo determinato grazie alla presenza sul territorio di un efficiente programma nazionale di screening neonatale per l’Ipotiroidismo Congenito.

I dati dell’OSNAMI dimostrano che la percentuale di sale iodato su tutto il sale venduto nella Grande Distribuzione ha superato nel 2016 il 60%: questo significativo incremento va imputato fondamentalmente alla diffusa azione di informazione presso la popolazione, relativamente all’importanza dell’utilizzo del sale iodato, realizzata nel 2015 anche in occasione di EXPO, dal Ministero della salute, dagli esperti del settore, dalle società scientifiche e dalle associazioni di pazienti coinvolte.

Consulta:


Data di pubblicazione: 5 ottobre 2009, ultimo aggiornamento 3 aprile 2017

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area