Lo iodio è un micronutriente presente nel nostro organismo (circa 10-20 mg) ma troppo spesso sottovalutato.
Esso è contenuto principalmente (70-80%) nella tiroide, una piccola ghiandola situata nella parte anteriore del collo, che produce delle sostanze chiamate ormoni che libera direttamente nel sangue: la triiodotironina - T3 e la tiroxina - T4.

Lo iodio regola la termogenesi, influenza il metabolismo glucidico, proteico e lipidico e favorisce la fissazione ossea del calcio. La sua carenza può causare oltre al gozzo, anche rischio di aborto e problemi neurologici gravi fino al cretinismo.

 

Fasi della vitaDisordini
AdultoDeficit intellettivo
Bambino e adolescenteDeficit intellettivo , Ritardo dell'accrescimento
NeonatoCretinismo endemico; Mortalità neonatale
FetoAborto spontaneo, Natimortalità;
Anomalie congenite; Motalità perinatale
Tutte le etàGozzo; Ipotiroidismo

 

I dati 2016 dimostrano che la percentuale di sale iodato su tutto il sale venduto nella Grande Distribuzione ha ormai superato il 60%.  Il dato è positivo, ma l’OMS raccomanda che la percentuale di sale iodato rappresenti l’80-85% di tutto il sale venduto perché un programma di iodoprofilassi abbia successo.


Data di pubblicazione: 5 ottobre 2009, ultimo aggiornamento 3 aprile 2017

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area