Obiettivi strategici e prioritari sui quali far convergere, in accordo con le Regioni, una quota del Fondo sanitario nazionale

Fin dalla stesura del PSN 2003/2005 lo Stato, preso atto del nuovo assetto istituzionale, modifica definitivamente il suo ruolo da organizzatore e gestore di servizi a garante dell’equità, delineando in maniera sistematica gli obiettivi da raggiungere per attuare la garanzia costituzionale del diritto alla salute e degli altri diritti sociali e civili in ambito sanitario, lasciando alle Regioni il compito di dare loro attuazione.

All’interno di tali obiettivi, ne vengono individuati alcuni considerati strategici e prioritari sui quali in accordo con le regioni far convergere una quota del FSN all’uopo accantonata secondo quanto previsto dalla Legge 662/96 e dalla successiva Legge 133/2008 (che ha convertito il Decreto Legge 112/2008).

Si consolida in tal modo un meccanismo di coordinamento Stato Regioni che, se pur bisognoso dei necessari aggiustamenti suggeriti di volta in volta dall’esperienza attuativa, è destinato a caratterizzare la sanità del nostro Paese.


Data di pubblicazione: 25 marzo 2009, ultimo aggiornamento 25 marzo 2009

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area