L’avanzare delle conoscenze sulle diverse malattie è elemento essenziale per assicurare le migliori opportunità terapeutiche per il cittadino.

La ricerca sanitaria quindi è un elemento fondamentale per un Servizio Sanitario Nazionale di qualità, che sappia utilizzare al meglio le risorse economiche a disposizione.

In tale contesto il Ministero della Salute è impegnato a stimolare e supportare la ricerca nelle strutture del Servizio Sanitario Nazionale (Aziende Sanitarie e Ospedaliere, Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, Istituti zooprofilattici sperimentali, INAIL, AGENAS e Istituto Superiore di Sanità) attraverso:

  1. la Ricerca degli IRCCS, che ricevono contributi su base competitiva legati alla produzione scientifica ed alla qualità delle cure prestate

  2. la Ricerca degli Istituti zooprofilatici sperimentali

  3. la Ricerca dell’ISS e dell’AGENAS

  4. il Bando per la Ricerca Finalizzata rivolto a tutte le Strutture del Servizio Sanitario Nazionale per il finanziamento dei migliori progetti di ricerca proposti dal personale operante nelle strutture del SSN

  5. contributi agli IRCCS e all’ISS per l’aggiornamento del parco tecnologico a disposizione dei ricercatori (attezzature e strumenti per la ricerca sanitaria)

Gli indirizzi strategici, contenuti nel Piano nazionale della ricerca sanitaria, sono proposti al Ministro dal Comitato Tecnico Sanitario, in coerenza con il Piano Nazionale della Ricerca predisposto dal Ministero dell’istruzione, università e ricerca.

Consulta: il Piano nazionale della ricerca sanitaria 2017-2019, approvato con decreto del 16 ottobre 2017.

 


Data di pubblicazione: 30 aprile 2008, ultimo aggiornamento 15 marzo 2019

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area