Le epatiti virali sono processi infettivi a carico del fegato che, pur avendo quadri clinici simili, differiscono dal punto di vista etiologico, epidemiologico e immuno-patogenetico. In Italia le epatiti sono comprese tra le malattie per cui è prevista la notifica obbligatoria

Malattia a trasmissione aerea, causata da un bacillo, il Mycobacterium tuberculosis, di cui distinguono 5 varietà (umano, bovino, aviario, murino, degli animali a sangue freddo). Solo le prime 2 hanno importanza nella patologia umana

La Legionellosi, detta anche Malattia dei legionari, è un’infezione polmonare causata da un batterio ubiquitario che si diffonde attraverso le condotte cittadine e gli impianti idrici degli edifici

Un vettore è un organismo vivente che trasmette un agente infettivo da un animale infetto all’uomo o a un altro animale. I vettori sono spesso artropodi: zanzare, zecche, mosche, pulci, pidocchi. Molte malattie trasmesse da vettori sono zoonosi, ossia infezioni o malattie che possono essere trasmesse direttamente o indirettamente tra animali ed esseri umani

Le febbri emorragiche sono infezioni virali: esempi importanti sono le febbri emorragiche da Ebola e Marburg, la febbre emorragica di Crimea Congo (CCHF), la febbre della Valle del Rift (RVF), la febbre di Lassa, la malattia da hantavirus, la dengue e la febbre gialla

La febbre da virus Zika è una malattia virale acuta trasmessa da zanzare appartenenti al genere Aedes. Si può trasmettere anche per via sessuale. Se contratta in gravidanza, può causare malformazioni e disordini neurologici nel bambino

Causata da virus influenzali di tipo A la malattia può interessare gli uccelli selvatici e domestici come polli e tacchini, causandone la morte. I virus possono infettare anche altri animali quali maiali, cavalli, delfini, balene e l’uomo

Malattia infettiva acuta causata da un virus, denominato SARS-CoV, appartenente alla famiglia dei Coronavirus, che si trasmette principalmente attraverso goccioline (droplet) prodotte con la tosse o gli starnuti

Malattia virale acuta causata da un ceppo di coronavirus che provoca nell'uomo una grave sindrome respiratoria acuta, con febbre, tosse e difficoltà respiratoria; in alcuni casi i sintomi sono atipici