In evidenza


Nato in occasione delle prime traversate oceaniche, il servizio medico di bordo è diventato obbligatorio su alcune navi della marina mercantile italiana
Per conseguire l'abilitazione a medico di bordo si partecipa a una una sessione pubblica di esami di idoneità  

E' il medico che ha superato un concorso di esame ed è stato ritenuto idoneo dal Ministero della salute ad iscriversi nell'elenco che gli consente l'imbarco come Direttore sanitario
E' il medico che, in base alla valutazione dei titoli accademici, professionali e di carriera, è riconosciuto idoneo ad iscriversi all’elenco dei medici di bordo supplenti e ad imbarcarsi su qualsiasi nave nazionale come medico aggiunto, 1° Medico o 2° Medico di bordo in aggiunta al Direttore sanitario iscritto all’elenco degli abilitati; ad imbarcarsi su nave la cui navigazione è limitata al mare Mediterraneo (senza superare gli stretti di Gibilterra e Suez) come Direttore sanitario (in carenza di medici di bordo abilitati)

Documentazione dell'area tematica

Normativa