Home / Argomenti - Autorità europea sicurezza alimentare EFSA / Focal point italiano di EFSA

Focal point italiano di EFSA

immagine di una persona che prende appunti


Per facilitare i rapporti di collaborazione, EFSA e Stati membri hanno sottoscritto un accordo di cooperazione, che prevede, tra le altre cose, l'impegno di ogni Stato membro ad individuare nel proprio Paese un punto di raccordo tecnico-scientifico (national focal point) con l'Autorità europea.

Il focal point nazionale è un organismo creato da EFSA nel 2006 nell’ambito del Foro consultivo con finalità di supportare le attività di quest’ultimo.
Le funzioni dei focal point nazionale sono state ridefinite nel 2016  dal Consiglio di amministrazione di EFSA nell'art. 5 della procedura operativa del Foro consultivo.

Il focal point nazionale è l’interfaccia tra l’EFSA e le varie autorità nazionali per la sicurezza alimentare (in Italia il Ministero della Salute). Promuove, inoltre, la cooperazione tra gli organismi individuati ex art. 36 del Regolamento CE n. 178/2002, oltre che tra gli esperti nazionali e i network degli esperti scientifici; coordina le attività dei network scientifici di EFSA a livello nazionale e svolge  attività di cooperazione scientifica internazionale.

In Italia, dal 31 ottobre 2018, il focal point italiano di EFSA è istituito presso la Direzione Generale degli Organi Collegiali per la Tutela della Salute (DGOCTS) del Ministero della salute.

L'8 luglio 2020 è stato pubblicato un disciplinare sull'utilizzo del logo del focal point italiano di EFSA.



Data di pubblicazione: 13 dicembre 2017 , ultimo aggiornamento 24 settembre 2020



Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Stampa
  • Invia email

Tag associati a questa pagina

Argomenti - Autorità europea sicurezza alimentare EFSA

Argomenti correlati


Argomenti

.