Home / Argomenti - Accordi bilaterali / Accordi bilaterali Italia - Montenegro

Accordi bilaterali Italia - Montenegro

Anno 2014 – 28 ottobre
MEMORANDUM D’INTESA
tra
il Ministero della Salute della Repubblica Italiana e il Ministero della Salute del Montenegro
sulla collaborazione nel campo della salute e delle scienze mediche

 

Testo del MEMORANDUM (pdf 136 KB) 

Firmato: a Roma il 28 ottobre 2014
In vigore: alla data della firma
Durata: 5 anni
Proroga: tacitamente rinnovabile per ulteriori periodi di pari durata
Campi di Cooperazione: salute e scienze mediche
Meccanismi di cooperazione:

  • scambio di informazioni e documentazione in materia di salute in settori di interesse comune
  • scambio di esperti, visite di delegazioni e  partecipazione di specialisti a conferenze e incontri scientifici organizzati da ciascuna delle Parti
  • scambio di specialisti per motivi di studio e consultazioni
  • contatti diretti tra istituti e organizzazioni nei due Paesi
  • scambio di informazioni su nuove apparecchiature, prodotti farmaceutici e sviluppi tecnologici nel campo della salute e delle scienze mediche
  • altre forme di collaborazione nel campo della salute e delle scienze mediche congiuntamente concordate

 


Anno 2016 – 30 maggio
INTESA TECNICA sulla collaborazione
tra
il Ministero della Salute della Repubblica italiana e il Ministero dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale del Montenegro
nel campo della Medicina Veterinaria e della Sicurezza degli Alimenti.

 

Testo dell'Intesa Tecnica in italiano
Testo dell'Intesa Tecnica in inglese
Testo dell'Intesa Tecnica  in montenegrino

Firmato: a Podgorica il 30 maggio 2016
In vigore: dalla data della firma
Durata: 5 anni rinnovbili per un ulteriore periodo di pari durata
Campi di cooperazione: veterinaria e sicurezza degli alimenti
Meccanismi di cooperazione:

  • collaborazione tra i servizi che si occupano di medicina veterinaria e di sicurezza degli alimenti e le altre pertinenti istituzioni dei due Paesi;
  • scambio di personale tecnico ed esperti al fine di condividere la conoscenza delle conquiste scientifiche e tecniche nel campo della medicina veterinaria
  • scambio di informazioni relative agli aspetti di sanità animale terrestre ed acquatica e di igiene correlati alla produzione e trasformazione degli alimenti
  • scambio di informazioni sui metodi applicati per contenere le malattie animali e sulle questioni concernenti la situazione della sanità pubblica veterinaria
  • collaborazione delle istituzioni scientifiche per l’esecuzione di indagini e ricerche sulle malattie degli animali, per il rafforzamento dei sistemi di controllo degli alimenti e per la collaborazione tra laboratori diagnostici e di analisi
  • organizzazione di corsi di formazione, anche mediante l’uso di tecnologie informatiche e la partecipazione reciproca di specialisti a simposi e seminari organizzati dalle Parti
  • attuazione di progetti di ricerca di interesse reciproco inerenti al controllo delle malattie degli animali e alla sicurezza alimentare
  • sviluppo di iniziative e progetti di collaborazione con il coinvolgimento del settore privato



Data di pubblicazione: 4 novembre 2014 , ultimo aggiornamento 30 settembre 2017



Condividi

Tag associati a questa pagina


Argomenti

.