Home / News e media - Notizie / Nuovo coronavirus: le risposte degli esperti dell’ISS ai dubbi più frequenti dei cittadini

Nuovo coronavirus: le risposte degli esperti dell’ISS ai dubbi più frequenti dei cittadini

immagine della facciata del palazzo dell'Istituto

L’Istituto superiore di sanità ha aperto sull’home page del suo portale istituzionale una nuova sezione di faq per chiarire i dubbi più frequenti dei cittadini sul coronavirus e sulle modalità di trasmissione e di prevenzione.

Di seguito le prime sette faq.

Se prendo gli antivirali prevengo l'infezione?

Non ci sono evidenze scientifiche che l'uso dei farmaci antivirali prevenga l'infezione da Coronavirus o da altri tipi di infezioni virali.

Se sono stato in metropolitana con una persona che tossiva e nei giorni seguenti mi compare la tosse devo andare in ospedale?

No, ad oggi non vi è alcuna evidenza scientifica che il nuovo Coronavirus stia circolando in Italia. E' invece certo che si è in una fase di massima trasmissione del virus influenzale stagionale. Pertanto, se dovessero comparire sintomi o difficoltà respiratorie, è opportuno rivolgersi al proprio medico curante.

Come faccio a sapere se la mia tosse è dovuta al nuovo coronavirus?

Al momento, secondo le evidenze scientifiche disponibili, il virus non circola in Italia. Le uniche condizioni di rischio legate all'infezione sono aver viaggiato negli ultimi 14 giorni in zone della Cina in cui il virus si sta diffondendo e avere avuto contatti con persone con infezione accertata

Se mi sottopongo privatamente ad analisi del sangue posso sapere se ho contratto il nuovo coronavirus?

Non esistono al momento kit commerciali per confermare la diagnosi. La diagnosi deve essere eseguita nei Laboratori di riferimento. Per le persone senza sintomi di una certa gravità e senza fattori di rischio al momento non è previsto iniziare un iter diagnostico.

Posso essere contagiato toccando le maniglie degli autobus?

Allo stato attuale, non essendoci evidenze scientifiche della circolazione del virus in Italia, è altamente improbabile che possa verificarsi un contagio da nuovo Coronavirus attraverso le maniglie degli autobus o della metropolitana. E' comunque buona norma, per prevenire tutte le infezioni respiratorie, lavarsi frequentemente e accuratamente le mani.

L'infezione da coronavirus causa sempre una polmonite grave?

No, può causare sintomi che vanno da disturbi lievi a infezioni più gravi. I dati in nostro possesso provengono principalmente da studi su casi ospedalizzati, e pertanto più gravi, è possibile che sia sovrastimata la gravità dell'infezione.

Se penso di poter essere stato contagiato, devo chiamare il 118 o andare dal mio medico?

Se si è stati esposti a fattori di rischio, come aver viaggiato nelle zone della Cina in cui il nuovo Coronavirus sta circolando o si è stati a contatto con persone risultate infette, per prima cosa è opportuno chiamare il numero 1500, messo a disposizione dal Ministero della Salute, per avere indicazioni sui comportamenti da seguire.

Per informazioni:

ISS

Sito nuovo coronavirus



Data di pubblicazione: 5 febbraio 2020 , ultimo aggiornamento 5 febbraio 2020


Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Stampa
  • Invia email
App Immuni
A chi rivolgersi


Notizie

Vedi tutto


Tag associati a questa pagina


.