Home / FAQ - Covid-19, domande e risposte / Donazione di sangue

Donazione di sangue

Indice

Data ultima verifica: 19 gennaio 2021


Donazione sangue e trasfusioni (Mostra risposte)

Il sangue si può donare solo se si è in buone condizioni di salute, quindi anche un semplice raffreddore o mal di gola, senza alcun collegamento al Coronavirus, sarebbe causa di esclusione temporanea.

Prima di recarti a donare contatta il Centro trasfusionale o l'Associazione di riferimento e verifica direttamente la possibilità di prenotare la donazione.

Ricorda che dovrai aspettare 14 giorni prima di andare a donare:

  • se sei rientrato da un viaggio da qualsiasi territorio internazionale esclusi i Paesi dell’UE con l'eccezione della Romania (Austria, Belgio, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria), gli Stati parte dell’accordo di Schengen (Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera), Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano. (Se rientri da un paese per cui è previsto il tampone obbligatorio però, potrai donare solo dopo che il tampone avrà dato esito negativo)
  • se sei stato esposto al rischio di infezione da Coronavirus per contatto con una persona con infezione documentata (ma basta aspettare 10 giorni se al decimo giorno ti sottoporrai a un test molecolare o antigenico che abbia dato esito negativo).

Ricorda, quando vai a donare avverti sempre il medico selezionatore dei tuoi spostamenti.

Qualora tu abbia contratto il Covid-19, potrai donare solo dopo aver preso i seguenti accorgimenti:

  • Se sei un positivo asintomatico, dovrai rispettare i 10 giorni di quarantena previsti per legge e, al termine dei 10 giorni, potrai donare solo dopo aver fatto un tampone con esito negativo.
  • Se sei un positivo sintomatico, dovrai rispettare i 10 giorni di quarantena dall’inizio dei sintomi e poi potrai donare il sangue solo dopo aver effettuato un tampone che con esito negativo. Il tampone in questione potrà essere fatto solo tre giorni dopo la risoluzione di tutti i sintomi (esclusa la perdita di olfatto e gusto) e comunque non prima della fine dei 10 giorni di quarantena previsti.
  • I positivi di lungo termine potranno essere riammessi alla donazione solo dopo la risoluzione di tutti i sintomi e un tampone che con esito negativo.

Comunica sempre se ti è stata diagnosticata l'infezione o se hai avuto sintomi associabili a quelli causati dal Coronavirus (febbre, tosse, difficoltà respiratorie) anche quando i sintomi in questione siano già stati risolti a seguito, o meno, di una terapia.

Ricordati di contattare e avvertire il tuo Servizio Trasfusionale nei seguenti casi:

  • se ti viene diagnosticata l’infezione da Sars-CoV-2 nei 14 giorni successivi alla donazione
  • se compaiono sintomi associabili al Covid-19 nei 14 giorni successivi alla donazione
  • se nei due giorni precedenti alla donazione sei stato a stretto contatto con una persona a cui è stata, successivamente alla tua donazione diagnosticata l’infezione da Sars-CoV-2.

Il Centro nazionale sangue ha disposto misure specifiche volte all’applicazione, da parte dei sanitari, dei criteri di sospensione temporanea dei donatori provenienti dalle aree interessate.

Potrai donare sangue e plasma dopo un periodo di sospensione che dipende dal tipo di vaccino a cui sei stato sottoposto.

  • Se si tratta di un vaccino a base di virus inattivati, che non contiene agenti vivi, o un vaccino ricombinante (come quelli attualmente disponibili in Italia) allora potrai donare 48 ore dopo la somministrazione.
    Ma in caso di sintomi come febbre o spossatezza successivi alla vaccinazione dovrai aspettare almeno una settimana dalla risoluzione dei sintomi prima di donare.
  • Se si tratta di un vaccino con virus attenuati (al momento non ancora disponibili in Italia) dovrai aspettare almeno 4 settimane prima di donare.
  • In ogni caso, se hai dubbi, contatta la struttura di riferimento e al momento della prenotazione della donazione specifica di essere stato vaccinato e, se lo sai, con quale vaccino. Informa sempre di un’eventuale vaccinazione anche il medico responsabile della selezione donatori

Torna su
Fonte:

Centro Nazionale Sangue


Condividi

Domande e risposte

Tag associati a questa pagina

Argomenti correlati

App Immuni
A chi rivolgersi


Notizie

Vedi tutto


.