Il NAS di Pescara nel corso di controlli ai supermercati abruzzesi, in collaborazione con la locale Compagnia Carabinieri, ha scoperto che un supermercato del capoluogo, pur sprovvisto di autorizzazione comunale, esercitava da tempo normale attività di vendita al pubblico, omettendo di rispettare le procedure di autocontrollo e di tracciabilità a garanzia dell’igiene e sicurezza degli alimenti (HACCP). Nel reparto macelleria i Carabinieri hanno rinvenuto, inoltre, contenitori non adatti allo stoccaggio di prodotti carnei. Per tali ragioni l’autorità amministrativa ha disposto la sospensione dell’attività e la chiusura del supermercato.

A Teramo i Carabinieri del NAS abruzzese, a seguito di alcune segnalazioni dei cittadini, hanno rinvenuto in un supermercato pasta fresca da conservare in frigo in promiscuità con paste esposte su scaffali a temperatura ambiente, sequestrando un centinaio di confezioni di tortellini freschi che, a causa delle inidonee condizioni di conservazione, erano attinti da muffe.

Data di pubblicazione: 13 aprile 2015, ultimo aggiornamento 13 aprile 2015